Crolla il pluviale della sede della Pro loco di Trescore Cremasco, sfiorati due ragazzi. E’ accaduto qualche sera fa di fronte allo stabile dell’associazione. Il tubo di scolo dell’acqua, lungo tre metri, di plastica, attaccato al muro della Pro loco è caduto, proprio mentre sotto la sede c’erano due ragazzini.

Nessuno si è fatto male

Nessuno, fortunatamente si è fatto male, ma lo sfortunato evento ha suscitato paura e preoccupazione per le condizioni dello stabile tra i residenti, che sperano non capiti mai più. La notizia di quanto accaduto è rimbalzata sui social e subito ha suscitato una certa agitazione.

Il sopralluogo del sindaco

Il sindaco Angelo Barbati, tuttavia, è andato a controllare per capire cosa fosse successo.
«Il giorno dopo l’incidente sono andato a verificare – ha detto – Anche se in teoria non sarebbe compito mio dato che quello è uno stabile di un privato, dato in gestione alla Pro loco. Che sappia io il pezzo di plastica del pluviale è caduto, probabilmente successivamente a un colpo dato in precedenza».

Leggi anche:  Linea Cremona Treviglio, i sindaci diffidano Rfi e Trenord

Il presidente dell’associazione chiede di non fare campagna elettorale

Anche il presidente dell’associazione stessa ha detto la sua. «Qualcuno deve aver urtato il pluviale di plastica e quello deve essere caduto la sera dove è stato segnalato l’incidente – ha spiegato Maurizio Chizzoli – Probabilmente, dato che c’è un parcheggio dei camion lì vicino, uno dei mezzi passando l’ha colpito e poi, dopo qualche giorno è caduto. Noi, che abbiamo in gestione le sale interne, abbiamo provveduto subito ad aggiustare il tubo e rimetterlo al suo posto».
Ma la vicenda non finisce qua.
«Crediamo che questo – ha concluso – Abbia a che fare con la campagna elettorale, queste polemiche vanno messe da parte».