Arriva il circo Kino con i leoni e gli animali, scatta la rivolta animalista. Uda sul piede di guerra: “Cittadini boicottate lo spettacolo”.

Circo Kino, scatta la rivolta animalista

Arriva il circo Kino in paese con gli animali al seguito: leoni bianchi, tigri, elefanti, zebre e tanto altro. E scatta la rivolta animalista dello stesso Ufficio dei diritti degli animali che ha sede in Comune, guidato da Silvia Tozzi, che ha invitato i pandinesi a boicottare lo spettacolo.

Sindaco minacciata di ricorso

“Il 17 arriva a Pandino il circo Kino – si legge in un comunicato stampa – l’Ufficio diritti animali non è neppure stato informato del suo arrivo. Invitiamo tutti i cittadini a boicottare l’evento. Ci sono animali che dovrebbero essere liberi, invece sono chiusi in gabbie striminzite , frustati e costretti a esibirsi. Il sindaco Maria Luise Polig ha comunicato di essere contro i circhi ma di doverlo ospitare a fronte di un minacciato ricorso. L’Ufficio si fa quindi portavoce di un malcontento espresso anche dal primo cittadino che ospita il circo Kino perché sotto minaccia. A breve consegneremo nei negozi una locandina che inviti a non visitare i circhi con animali”.

Leggi anche:  Litigio tra dottori e salta la convenzione

Si chiede l’aiuto dei commercianti

“Chiediamo – prosegue l’Uda – a chi ha esposto il manifesto del circo di toglierlo e di sostituirlo con quello che distribuiremo. E di ricordare che il manifesto non è timbrato quindi l’affissione in vetrina o in strada è abusiva.Vigilate che i circensi non organizzino sfilate di animali in giro per Pandino. Se li vedete, fotografateli e filmateli”.

Pronti alle manifestazioni

Nei giorni degli spettacoli sono previste manifestazioni animaliste attorno alle mura del castello. Tutte le Forze dell’ordine sono state avvisate, l’attenzione è massima.