Cittadini benemeriti premiati dal Comune di Cividate al Piano, durante il concerto natalizio del copro bandistico «San Nicolò», giovedì scorso.

Cittadini benemeriti per la scuola

Come consuetudine, l’Amministrazione a fine anno premia i cittadini benemeriti che hanno regalato il proprio tempo alla cittadinanza. Per primo, spazio al merito e alla dedizione delle insegnanti che hanno concluso il loro percorso. Quest’anno il premio è andato alla maestra Lina Tianese, della scuola primaria di Cividate che è andata in pensione.

Le associazioni sportive

Spazio poi a chi ha dato lustro al paese e ha prestato servizio alla comunità. Premiati dal sindaco Gianni Forlani, l’assessore alla cultura Antonella Casati e l’assessore allo sport Angelo Picco: l’U.S. Cividate, nata 65 anni fa, che ha lavorato tanto con i ragazzi e in collaborazione con altri enti, formando anche giocatori che hanno giocato in serie A. Premiato il presidente Eliseo Belloli. Restando sempre nel mondo del calcio, è stato premiato anche il Csi, che ha iniziato nel 1997 e che lavora con i ragazzi dai 16 anni in su con risultati apprezzabili. A ritirare il premio Luigi Belloli e Mario Sabbadini. Premiate le majorettes per il prestigio che i loro risultati danno al paese. Le majorettes hanno partecipato per due anni a tornei internazionali: prima a Roma, arrivando quarte e quest’anno in Olanda classificandosi terze.

Avis e nonni volontari

Premiata l’Avis per la ricorrenza del 50esimo di fondazione. Gli avisini fanno dono gratuito a tantissime persone e la sezione locale è stata voluta dal medico Eugenio Suardi e Prof. Mantegari. Sul palco anche gli angeli custodi dei bambini, cioè i volontari della vigilanza scolastica. «Sono 38 i bambini che usano il piedibus e sarebbe bello che anche gli altri bambini andassero a scuola senza inquinare e in sicurezza con i loro nonni e le mamme – ha detto il sindaco – Noi abbiamo 17 volontari ma siamo sempre alla ricerca di persone che vogliano fare questa esperienza».

Leggi anche:  Gianpaolo Zanchi racconta le donne e la violenza

Il concerto della banda

Infine premiato il maestro della banda cittadina, Giancarlo Calabria, che ha diretto il concerto, composto da brani originali per banda e brani della cultura ebraica. Questi ultimi sono un’anticipazione dell’evento che si terrà il 26 gennaio alle scuole medie: un concerto suonato da bandisti e alunni in ricordo della giornata della memoria. Questa è la prima collaborazione dopo che la banda ha finalmente trovato una sua sede all’interno dell’edificio scolastico. «Ringrazio il Comune e la dirigenza per averci dato una sede dopo 18 anni di peregrinazioni» ha detto il presidente Armando Zorza.

Meriti scolastici

Consegnate infine le borse di studio a 23 giovani che si sono distinti per il merito scolastico. Premiati sedici ragazzi della scuola secondaria di primo grado e 7 di secondo grado.