Domenica a Treviglio si terrà la giornata ecologica. Sarà vietata la circolazione di tutti i veicoli a motore nel centro storico, nelle strade che formano la circonvallazione interna e nelle vie che confluiscono verso essa.

Giornata ecologica

Nell’ambito delle attività di sensibilizzazione sui temi della mobilità sostenibile e della riduzione dell’inquinamento atmosferico, anche quest’anno sarà chiusa al traffico la circonvallazione interna dalle 12.30 alle 17.30 in concomitanza della festa di San Martino. La manifestazione animerà il centro storico con giochi organizzati dagli oratori e ruota della fortuna, frittelle, torte, tè caldo, bibite e tante altre sorprese. Sono previste anche visite guidate gratuite al Polittico di Zenale e Butinone e ai quadroni del Montalto raffiguranti le storie del patrono (alle ore 15, 15.30, 16 e 16.30).

Le strade interessate

Sarà vietata la circolazione nei viali Battisti, del Partigiano, Filagno, Oriano e Cavour e nelle piazze Mentana, del Popolo, Insurrezione e Cameroni. Saranno off-limits anche le vie Cavallotti (dall’intersezione con la via Colleoni), Santa Capitanio e Gerosa. Terni (dall’intersezione con la via Gerola), Madreperla, Diaz (consentito il transito sino al parcheggio), dei Mille, D’ Azeglio, De Gasperi (sino all’intersezione con viale Piave), Marconi (consentito sino al parcheggio di largo Caprera), Mazzini ( consentito sino all’intersezione con la via Casnida) e Libertà. Il blocco del traffico verrà annullato in caso di pioggia.

Leggi anche:  Mattia prova a espugnare il montepremi e una “ragazza” da Paolo Bonolis

“Noi in prima fila per l’ambiente”

“Treviglio è tra i pochissimi comuni ad aver aderito volontariamente, sin dal 2011, al Patto per l’Aria oltre ad aver investito parecchio in questi anni sui temi che riguardano l’efficientamento energetico delle strutture comunali – ha dichiarato il sindaco Juri Imeri – L’iniziativa di domenica si inserisce in questo contesto: la giornata di sensibilizzazione ambientale è finalizzata all’incentivazione e all’educazione circa l’utilizzo di forme di mobilità sostenibile”