Sono stati ben 456 gli atleti alla partenza di ieri sera a Cortenuova. A vincere la tappa del Fosso Bergamasco sono stati la solita Elisabetta Manenti, alla terza vittoria consecutiva, e Maurizio Vanotti.

Il Fosso Bergamasco continua a stupire

Nemmeno nelle più rosee aspettative e alla luce degli exploit delle tappe precedenti, quelle di Carobbio degli Angeli e Cologno al Serio, gli organizzatori avevano preventivato una simile partecipazione ieri sera, a Cortenuova.
Nonostante il tempo ancora incerto fino alle 19, sin dalle 18 il campo sportivo ha iniziato a popolarsi di atleti, e presto si è capito che sarebbe stata un’altra grande serata per il Fosso.
Al termine delle iscrizioni, infatti, erano ben 456 gli atleti pervenuti. Alle 20:15 si è dunque assistito alla partenza dei ragazzi, che hanno corso per circa 500m all’interno del centro abitato.
La partenza del Fosso, invece, è stata ritardata di un paio di minuti per dar modo di iscriversi anche ad alcuni atleti ritardatari.

La corsa dei ragazzi.

Manenti è una sentenza, si conferma anche Vanotti

E’ una sentenza ormai l’ennesima vittoria di Elisabetta Manenti, atleta martinenghese, che per la terza volta su tre ha fatto il vuoto alle proprie spalle vincendo la tappa al femminile con il tempo di 24 minuti e 50 secondi. Alle sue spalle si è confermato il podio femminile di Cologno, con l’atleta keniana Eveline Muriira e Katiuscia Nozza Bielli.
In campo maschile ha avuto la meglio invece Vanotti Maurizio, vincitore anche della tappa di Cologno, che ha concluso i 6,7km del tracciato in 21 minuti e 36 secondi, battendo di appena due secondi il secondo classificato, Raffaele Carrara. Terzo invece Mattia Bertocchi, staccato di 5 secondi dal duetto di testa.

Leggi anche:  Il Fosso continua a stupire, è record anche a Cologno FOTO
Alcuni atleti durante la gara.

Le premiazioni e i premi a sorteggio

Al termine della manifestazione gli atleti hanno potuto usufruire delle docce messe a disposizione dagli organizzatori e del ricco ristoro allestito nel cortile del centro “Punto d’Incontro”. Qui si sono poi svolte le premiazioni di categoria e la consegna delle “maglie arancio” ai leader della classifica complessiva del circuito, Raffaele Carrara ed Elisabetta Manenti.
Gli organizzatori hanno inoltre assegnato due premi a sorteggio al 200esimo e al 300esimo classificato. I due fortunati – e sbadati – vincitori, però, non hanno potuto ritirare il proprio premio perché – poco fiduciosi nella buona sorte – si erano già avviati verso casa senza sapere della propria vittoria.
Poco male, il resto della serata è proseguito nel migliore dei modi con le premiazioni e il divertimento conviviale che caratterizza ogni tappa del circuito.

Le maglie arancio, Raffaele Carrara ed Elisabetta Manenti.

 

Come di consueto si ringrazia il fotografo ufficiale della manifestazione, Alexposure, per le foto fornite alla nostra redazione.