A Pieranica e Quintano riapre il servizio di refezione scolastica della scuola primaria. È quanto emerso dal colloquio tenutosi fra le Amministrazioni Comunali e il dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo di Trescore Cremasco.

L’accordo

Il servizio di refezione scolastica era rimasto «incastrato» nelle polemiche dell’estate scorsa. Un comitato genitori di Pieranica e Quintano, insoddisfatto del servizio mensa, aveva proposto un cambiamento di gestione. Tuttavia, il menù proposto si allontanava dagli standard imposti da ATS Valpadana e le richieste di natura logistica cozzavano con le normative cui gli Enti pubblici sono obbligati a sottostare. Nonostante i limiti strutturali, il comitato ha insistito sulla faccenda. Così è nata la mensa autogestita. L’unica mensa finora attiva.

Le dichiarazioni del sindaco di Pieranica

«Abbiamo siglato un concordato che ci soddisfa pienamente – ha dichiarato il primo cittadino di Pieranica, Valter Raimondi – Al prezzo di 5 euro a pasto, il servizio comprende vettovagliamento e trasporto dalla scuola alla mensa con lo scuolabus, sotto la supervisione di un insegnante». In quanto garante della salute degli alunni, l’insegnante di riferimento conosce i protocolli Hccp e assiste i bambini nel tragitto e durante la somministrazione del pasto. «Con la nuova dirigente, la dottoressa Albertina Ricciardi, c’è stata subito intesa e collaborazione. È stata lei a indirizzarci nella fase progettuale».

Leggi anche:  Coniglietta abbandonata in un giardino, Dora ha trovato una nuova casa

Le iscrizioni

Trattandosi di un servizio a domanda individuale, per accedere alla refezione è necessario iscriversi. Il modulo da compilare è scaricabile dai siti internet dei comuni di Pieranica e Quintano, ma resta reperibile presso gli uffici comunali. La mensa aprirà le porte dopo l’Epifania, mentre le iscrizioni sono aperte fino a mercoledì 3 gennaio.

 

Leggi di più sul CremascoWeek in edicola il 29/12/2017