Sabato e domenica si è svolta la diciannovesima edizione di “Lame sotto i portici” nella suggestiva cornice fornita dai portici quattrocenteschi di via Colleoni a Romano .

L’evento

Le fila della manifestazione e l’organizzazione sono state rette dall’Avis Romano, sempre attenta a valorizzare ogni tipo di attività che possa suscitare interessi sociali e culturali nelle loro più ampie e diverse forme. Nel corso delle due giornate hanno esposto le loro opere oltre 70 artigiani, maestri ed hobbisti.

La daga storica

Il gruppo dei “Forgiatori Bergamaschi” ha realizzato la replica di una daga storica, denominata “cinque dita” dalla larghezza della lama alla base, l’oggetto realizzato è stato donato all’organizzazione ed entrerà a far parte della collezione di AVIS Romano come le altre realizzazioni che il gruppo ha creato nel corso delle precedenti manifestazioni.Questi elementi ormai consolidati hanno contribuito all’afflusso di un folto pubblico, composto da appassionati, collezionisti e anche semplici curiosi, che sono giunti sia dalla città limitrofe che dal resto d’Italia e dall’estero.

Leggi anche:  Svolta sicurezza con il nuovo comando di Polizia locale

Il ventennale

Ma non finisce qui. Il gruppo Avis Romano è già proiettato alla programmazione dell’edizione che festeggerà il ventennale della mostra, già prevista per il quarto fine settimana di maggio 2019 e che vedrà attribuire per la prima volta il premio per il miglior coltello da bistecca.