Il Consiglio comunale di Romano, nell’ultima seduta, ha autorizzato la realizzazione di un’ oasi felina presso l’area pubblica di via Gasparina.

L’oasi felina

L’oasi, che verrà messa in esercizio con l’inizio del prossimo anno, sarà uno spazio dedicato al rifugio dei randagi e abbandonati e farà da riferimento anche per tutto il territorio della Bassa. L’intervento la cui spesa complessiva per la realizzazione del progetto ammonta a 43.806 euro, è stato coperto per il 95% da un finanziamento di ATS Regione Lombardia e verrà gestito dall’associazione Stragatti, che ha siglato con il Comune una convenzione.

L’associazione Stragatti

«E’ una svolta per il territorio, quella di Romano sarà la prima struttura di ricovero per gatti randagi e abbandonati. -ha detto Gaia Gazzaratta, associazione Stragatti – A gennaio verrà fatta una presentazione del progetto ai Comuni, in modo tale che se vorranno potranno siglare la convenzione per l’accesso al’Oasi».

Il Comune di Romano

A promuovere e perseguire il prgetto atrverso il bando della Regione è stata l’amministrazione comunale, che dopo aver siglato la convenzione pèer la gestione delle colonie feline ha voluto il nuovo rifugio.
«All’associazione Stragatti va il nostro ringraziamento per il costante lavoro per la nostra comunità – ha detto il sindaco Sebastian Nicoli- un contributo importante spinto da un grande amore per gli animali».