Neve in arrivo sulle valli per domani, una manna per gli appassionati di sci, ma attenzione alle insidie. Lo annuncia la sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia. 

Neve in arrivo

La sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia, la cui attività è coordinata dall’assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione Simona Bardonaliha emesso una comunicazione di ordinaria criticità (codice giallo) per rischio neve domani. Riguarda la Valchiavenna, la Media-Bassa Valtellina, l’Alta Valtellina, e anche la Valcamonica. Sono previste deboli nevicate residue al mattino, su fascia alpina e prealpina, copiose solo lungo i crinali di confine. E’ prevista una quota neve attorno a 800-1000 metri, in rialzo al mattino e in nuovo calo verso sera. I fenomeni risulteranno di scarsa entità e accumuli, ovunque, inferiori ai cinque centimetri, massimo dieci tra alta Valtellina e Valchiavenna.

Occhio al ghiaccio

Le problematiche principali per il rischio neve potrebbero essere legate soprattutto a difficoltà e rallentamenti del traffico stradale e ferroviario. Questo oltre le quote segnalate. Anche nelle zone dove i quantitativi di neve saranno contenuti, non si esclude la possibile formazione di ghiaccio, sempre molto insidioso. Quindi chi si mette in viaggio per godersi una domenica sulla neve, inforcando gli sci, è bene che presti molta attenzione per evitare incidenti.