Il gruppo musical dell’oratorio di Cologno al Serio ha portato in scena la replica dello spettacolo di successo “Pinocchio” a Brescia a favore dell’Associazione del Bambino Emopatico.

Pinocchio in aiuto del bambino emopatico

Andato in scena per la prima volta a inizio gennaio del 2017, il musical “Pinocchio” è tornato in scena sabato 3 marzo. Una replica extra nata dalla generosità e dall’impegno del gruppo di ragazzi colognesi. Lo scopo infatti era raccogliere dei fondi per sostenere l’Associazione del Bambino Emopatico (Abe) di Brescia. Un aiuto concreto per sostenre le famiglie dei bambini affetti da leucemia.

Grande successo

Lo spettacolo ha avuto un grandissimo successo. Molti sono stati i soldi raccolti in aiuto dei bambini affetti da leucemia. L’idea di questa replica “extra”  è nata grazie al Rotaract di Desenzano e Saló e a Giulia Boschi, membro del gruppo Musical. “Ci tengo moltissimo a ringraziare il gruppo che subito ha creduto in questo progetto – ha detto – e in particolare al regista Marco Pelucchi“. Infatti la decisione di fare una replica dello spettacolo è arrivata all’improvviso. I ragazzi hanno dovuto farsi quindi carico del trasporto e riprendere da capo le prove. Il tutto però ne è valso la pena, perché infatti i soldi raccolti sono stati moltissimi.

Leggi anche:  Drago e Nicoli genitori, benvenuto Gabriele

L’associazione del bambino emopatico

L’associazione nasce nel 1981 da un gruppo di genitori di bambini affetti da leucemia, con lo scopo di rendere ottimale il trattamento medico e sostenere psicologicamente bambini e famiglie durante il periodo di cure. L’aiuto portato dal gruppo colognese è stato molto apprezzato dall’Abe. Ecco le parole di Lia Meccio rappresentante dell’associazione.