Sezione primavera alla scuola materna, grazie al sostegno delle associazioni ghisalbesi.

Sezione primavera ora attiva

Si è svolta domenica mattina la cerimonia di inaugurazione e benedizione delle aule della futura sezione primavera, alla presenza del presidente e parroco don Antonio Guarnieri. Il parroco ha sottolineato come questa scelta sia un tocco di qualità per la scuola, anche di fronte alla diminuzione delle nascite nel Comune.

Un tocco di qualità per l’educazione

«Questo è sicuramente un appuntamento importante – ha detto il parroco – dà un tocco di qualità che si aggiunge alle tante attività della scuola materna. Le nascite sono destinate a calare, tra comunioni e battesimi, i bambini sono diminuiti della metà rispetto agli scorsi anni. Ma noi vogliamo andare oltre a questa problematica delle nascite con un tocco di qualità importante per i bimbi tra i 24 e 36 mesi a livello educativo. E speriamo che produca un miglioramento educativo per tutta la futura comunità ghisalbese».

Ghisalbesi sempre generosi

Il direttore della scuola Maurizio Bonin ha ringraziato tutto il personale scolastico e i volontari che hanno contribuito alla realizzazione di questa sezione. «Voglio dire il mio grazie alla gente di Ghisalba che si dimostra sempre generosa – ha detto – e questo significa che i bambini sono nel cuore della gente. Grazie anche a tutte le associazioni che hanno investito economicamente alla realizzazione concreta di questo spazio».

Un ambiente curato nei dettagli

Una scuola che sorge in un edificio piuttosto vecchio, ma che, al suo interno, presenta spazi ristrutturati e modernizzati per far fronte a tutte le esigenze educative dei bambini. «L’ambiente è storico e sempre bisognoso di ammodernamento – ha detto Bonin – ma con una certa cura. Siamo d’accordo con i filosofi antichi che ritenevano che ciò che è bene è anche bello».

Il contributo delle associazioni

È stata poi scoperta la targa nel corridoio della scuola, dedicata alle associazioni di Ghisalba che hanno contribuito economicamente alla sistemazione delle aule. «Solitamente le associazioni sono viste solo come quelle che organizzano feste dove si mangia e si balla – ha detto il presidente della consulta Luigi Feliciani – Ma noi ci siamo sempre sul territorio, a vario titolo. E il nostro impegno per la scuola e i bambini lo dimostra. A Ghisalba l’attenzione per i più piccoli è sempre stata in primo piano».

Leggi anche:  Polemica in Consiglio: chi è il vero sindaco?

Aperte le iscrizioni

Le iscrizioni alla sezione primavera per l’anno 2018/2019 sono aperte. I genitori possono iscrivere i figli nati nel 2016 e che compiano i 2 anni di età in una data compresa tra il 1 gennaio e il 31 dicembre dell’anno scolastico di riferimento. Per i bambini che compiono i 24 mesi tra il 1 settembre e il 31 dicembre, l’ammissione alla frequenza è fissata al compimento dei 2 anni di età. Per qualsiasi informazione è possibile telefonare al numero 329 4092338, o passare a scuola. Gli orari della frequenza vanno dalle 8.30 alle 15.45, con possibilità di anticipare l’entrata di un’ora o posticipare l’uscita alle 17.30. Il costo della retta mensile è di 300 euro.

Verso l’autonomia dei bambini

I moderni arredi, i giochi e le attrezzature in genere, sono pensate appositamente per accompagnare i bambini in un percorso di autonomia orientato alla futura scuola dell’infanzia. Si elaborano quindi percorsi che portano i bambini da una sorta di sicurezza garantita nel nido, ad un progressivo “uscire dal recinto” nella gestione autonoma del proprio corpo, degli spazi, degli strumenti della vita quotidiana. E’ garantita un’educatrice ogni 10 bambini, oltre al personale ausiliario e al responsabile del coordinamento.