Al parco delle Magnolie di Romano, il ritrovamento di flaconi di metadone e siringhe abbandonate nel prato.

Il degrado

Flaconi di metadone e siringhe abbandonati nel prato. Parco delle Magnolie conferma il suo triste primato e questa settimana è stato di nuovo preso di mira da spacciatori e tossicodipendenti. A farne le spese la sicurezza dei frequentatori del parco costretti a divincolarsi tra rifiuti e aghi scoperti delle siringhe.

Due mesi fa la denuncia del nostro Giornale

Non meno di due mesi avevamo documentato il degrado e l’abbandono dell’area nata come centro di aggregazione per il quartiere dell’ex Montecatini e d allora la situazione è peggiorata. Nel prato campeggiavano rifiuti abbandonati così come nell’area delle panchine, dove tra bottiglie di birra e lattine era quasi impossibile sedersi.

L’esasperazione dei residenti

Un cittadino, residente nel quartiere ha documentato martedì il ritrovamento di numerosi falconi vuoti di metadone abbandonati insieme alle confezioni sul prato. Mercoledì la macabra conseguenza del ritrovamento del giorno prima, siringhe usate abbandonate nell’erba. Una situazione segnalata dal cittadino all’ufficio tecnico del Comune che ha dato vi all’iter per la  rimozione e la pulizia del parco.

Leggi anche:  Un anno da eroi: il 2017 dei Vigili del fuoco volontari di Romano
I flaconi di metadone abbandonati nel parco.