Un Comune che lascia indietro i poveri. Questa è la protesta avanzata dall’unione inquilini di Bergamo, che dopo lo sfratto di una famiglia trevigliese a Santa Lucia, dice che bisogna fare di più per i più bisognosi.

Un banchetto contro la povertà

Ieri dalle 15 alle 18 in piazza Manara si è svolto il banchetto anti povertà del gruppo Unione Inquilini di Bergamo. Arance e zucche biologiche sono state messe in vendita come simbolo di protesta per  raccogliere fondi per le persone sfrattate.

Il casus belli

A far partire la protesta  è stato lo sfratto di una famiglia trevigliese a Santa Lucia. Per l’Unione Inquilini è ora di dire basta. E l’attacco va direttamente all’Amministrazione Imeri che non darebbe abbastanza importanza al sociale. Esiste infatti un fondo sfratto del Comune, che tuttavia non viene erogato. Qui sta il problema, sempre secondo l’unione inquilini.