I murales erano stati fatti due anni fa vicino al parco del donatore di Morengo. A dipingerli erano stati gli alunni di seconda e terza media con l’aiuto del professor Marcello Catalano su richiesta delle associazioni locali di donatori.

I vandali all’opera contro i murales

Rovinati i murales dei ragazzi delle medie, gruppo Avis deluso: «Lavoriamo tanto per i giovani, ecco i risultati».
È molto amareggiata per quanto accaduto nei giorni scorsi Rossana Signorelli, presidente del gruppo Avis locale. Tra sabato e domenica, infatti, alcuni vandali hanno imbrattato i murales del parco dei donatori del sangue, nei pressi di via Europa, ricoprendo i disegni con scritte e bombolette spray.
Le opere d’arte murale erano state realizzate circa due anni fa in occasione dell’inaugurazione del parco intitolato alle associazioni Aviso, Aido e Admo del paese.
«Con la collaborazione del professore di disegno artistico Marcello Catalano avevamo coinvolto i ragazzi di seconda e terza media nella realizzazione di questi splendidi murales – ha spiegato Rossana Signorelli – Sabato notte, però, sono stati rovinati».

La delusione della presidente Avis

Visibilmente dispiaciuta, la presidente del gruppo Avis ha voluto diffondere la notizia per conoscere le opinioni dei concittadini: «Ci dispiace immensamente per l’accaduto – ha ribadito – Anche perché proprio in questi giorni stiamo organizzando un apericena per i più giovani, che si svolgerà con ogni probabilità il 20 gennaio. Mi domando però se ne valga la pena. Stiamo lavorando anche per loro, per i giovani, è un peccato che i risultati siano questi, mi dispiace veramente tantissimo. Quando mi hanno detto cos’era successo non ce l’ho fatta ad andare a vedere – ha aggiunto la sconsolata Rossana – Non abbiamo ancora segnalato nulla ai vigili, abbiamo solo riferito l’accaduto in Comune, anche il sindaco si è detto molto dispiaciuto ».

Leggi anche:  Inaugurazione piazza Setti | Una serata storica per Treviglio. C'eravate? FOTO VIDEO

Cosa ne sarà dei murales?

Quanto al destino dei murales e delle scritte che li hanno rovinati: «Non abbiamo ancora deciso il da farsi – ha spiegato sempre Rossana – il gruppo Avis si riunirà lunedì sera come suo solito, e insieme vedremo se e come porre rimedio all’accaduto. Vediamo se sia possibile sistemare i murales, ma temo che non ci riusciremo, sono completamente rovinati. Speriamo di riuscire a recuperarli in qualche modo».