Commenti Recenti

I propietari che trattano carta da macero l azienda F.C.F S.R.L Via Lombardia strada da vailate va verso calvenzano anche loro hanno un pastore tedesco abbandonato a lui senza nessuno che mai lo guarda, scappato più volte con una cuccia chiusa e una tettoia che dovrebbe coprire quest ultima tutta rotta su una striscia di terra sepre all ombra chiuso li dentro cerca qualcuno che si avvicina per esser coccolato ho foto e video

23 aprile alle 07:43

Con queste cagate che si inventano dei 30km orari fanno più danno che bene e il traffico si parallizzera’

22 aprile alle 20:39

Ma il Movimento 5 Stelle non era per la Democrazia diretta, partecipativa?..e allora più diretto e partecipativo di un banchetto in piazza!!!!!
Vai Luca, registra il simbolo 4 stelle, e presenta lista senza una stella, quella che hanno perso diventando politici come gli altri….

20 aprile alle 11:37

L’aiuto di UBI che ha completato un sostegno prodotto da un malato SLA scomparso recentemente è un gesto importante che va sottolineato. Mi auguro che l’impegno della banca si mantenga anche per futuri interventi.

14 aprile alle 23:43

Grazie mille per quest’ articolo!

11 aprile alle 16:06

Bravissimo , con tanta volontà , impegno e capacità si ottengono dei bei risultati (il tuo al primo posto) avanti così . Auguri per il futuro

11 aprile alle 15:32

Ho letto con interesse e condivido tutto ciò che è stato scritto nell’ articolo.
Sono resisdente da 25 anni nell’ area ZTL e mai come in questi ultimi anni mi sono trovato in difficoltà nel gestire il parcheggio della mia auto. Non era così, quando il piazzale del Santuario era fruibile.
L’ idea degli stalli con strisce gialle, come residente, è una buona idea e valuterei la realizzazione in funzione logistica ,cioè, se il piazzale Santuario era in zona ” strategica” per i resisdenti in ZTL, localizzare gli stalli in quella zona a mio parere potrebbe essere opportuno.
In particolare io concentrerei l’ attenzione su via Libertà , una via a senso unico con parcheggi liberi, che si presterebbe al parcheggio per residenti ZTL con trisce gialle.

10 aprile alle 16:10

se questi si comportano civilmente , BENE
altrimenti proibire tale manifestazione.
molto semplice

9 aprile alle 17:11

Anch’io che sono nato e abitavo in via Palazzo, proprio davanti alla zia Togneta, e che ora vivo a Tokyo, le faccio i complimenti per questo straordinario traguardo! Quanti racconti!

8 aprile alle 10:56

Tutte balle…andate a vedere quello dei fratelli Ferrari su Matchfishing….127 kg per 2,67 mt….quello non arriva nemmeno a 50 kg….non raccontiamo fregnacce per favore!

6 aprile alle 08:31

grazie, sì, è bello ricordare!

5 aprile alle 15:00

Io ho postato le foto ,devo dire che la pulizia del fosso viene fatta una volta all’anno dall’ente competente e i rifiuti che gli incivili buttano nella roggia li troviamo tutti alla Riserva Brancaleone ( se cosi si puo’ chiamare ancora ).Appena arrivera’ l’acqua questi rifiuti scenderanno e li troveremo lungo il percorso del fosso.( come sempre ) Belloni Battista

5 aprile alle 09:44

MI DISPIACE TANTISSIMO PER LE 2 PERSONE CHE SONO MORTE A FARE IL PROPRIO LAVORO.
MA QUELLO CHE MI CHIEDO IO IN ITALIA I CONTROLLI DELLE STRUTTURE DOVE SONO.
SENTITE CONDOGLIANZE R.I.P.

4 aprile alle 22:13

Eppure, il governatore entrante Fontana Attilio non ha speso una parole riguardo a Trenord e FNM. A sentire lui, il problema delle ferrovie lombarde è che Rfi detiene il controllo della rete: su tutto il resto dei disservizi dovuti a treni fatiscenti e personale esausto perchè obbligato a turni con straordinari continui (fonte il rapporto dell’Ansf che ha denunciato queste violazioni dopo il disastro ferroviario di Pioltello), Fontana non ha nulla da dire. Evidentemente tutto funziona benissimo, ma noi pendolari siamo troppo stupidi per capirlo.

4 aprile alle 10:41

Peccato che alla sede della Croce Rossa di Treviglio ieri la bandiera non fosse abbrunata. Gran segno di sensibilità. Lasciamo perdere la caserma dei carabinieri ove le bandiere sono sparite

4 aprile alle 07:02

Buongiorno, chi ha scritto questo articolo sono io.
Ho 29 anni e sono stata vegetariana o vegana sin da quando ne avevo 16. Ho sempre fatto attivismo e volontariato per gli animali. Nello scrivere un articolo di cronaca però, dato che (per quanto io possa non essere d’accordo) i circhi con animali rispettano la legge, non sarebbe stato deontologicamente corretto puntare il dito contro i circensi. La frase “la vita del circense non gli piaceva molto e ha tentato il tutto per tutto per darsi alla fuga” è stata scritta proprio per spingere alla riflessione i lettori su quali siano le motivazioni che spingono un animale a darsi alla fuga. Evidentemente lì dove sta non sta affatto bene. Anche la fotografia del tendone nel quale è “sistemato” mi sembra piuttosto esplicativa, non le pare? Parlare di maltrattamenti e percosse in questo caso non sarebbe stato corretto perché non abbiamo riscontrato episodi di maltrattamenti al circo Dylan. Scrivendo quello che ha scritto lei avremmo sicuramente ricevuto una denuncia per diffamazione dai proprietari del circo.
Buona giornata,
GiuliaTorriani

3 aprile alle 16:24

“la vita del circense non gli piaceva molto”?… Invito chi scrive questo articolo con siffatta leggerezza a rinchiudersi in un circo, perennemente legato e quasi sicuramente maltrattato e picchiato se non fa quello che vogliono i signori “circensi”! Poi si chieda se la vita del circense le piace.

3 aprile alle 15:47

Nel 2017 record di morti sul lavoro, le regioni con il maggior numero di morti
sono Veneto,Lombardia, Piemonte- 3 regioni leghiste.
Votateli questi deficienti che tengono ai padroni e alle partite iva.

2 aprile alle 12:19

Cominciate dalla coerenza e dalla consapevolezza. Sapere in che epoca state vivendo può aiutarvi a starci bene dentro. Ma fuori il mondo prosegue su altre strade e non per questo essere “altre” debbono per forza essere sbagliate. Portare la verità deve essere opprimente. Un dubbio che si insinui nella certezza ci renderà più liberi.

1 aprile alle 16:43

Grazie ! Merci !

1 aprile alle 07:25

sono contento della decisione del sindaco

31 marzo alle 18:30

ma non ci sono altri molto più intelligenti di questo cretino?

30 marzo alle 09:12

Sebastiano B.ha detto:
28 marzo 2018 alle 21:55
Il tuo commento è in attesa di moderazione.
Scandaloso veramente.
Un simbolo…portatore sano di cultura a Bergamo, in crisi perché qualcuno non ne ha mai abbastanza dei soldi..
Vedremo cosa ci faranno con i locali vuoti.
Meglio sfitti vero? O con qualche negozio isolato..l’ennesima “isola commerciale” deserta ..
Pazzia pura.
Un applauso alla famiglia Signorelli per l’altissimo livello del cinema e per aver proiettato Cultura a tutti gli spettatori.

28 marzo alle 21:57

Scandaloso veramente.
Un simbolo…portatore sano di cultura a Bergamo, in crisi perché qualcuno non ne ha mai abbastanza dei soldi..
Vedremo cosa ci faranno con i locali vuoti.
Meglio sfitti vero? I con qualche notizio isolato, l’ennesima “isola commerciale”..
Pazzia pura.
Un applauso alla famiglia Signorelli per l’altissimo livello del cinema e per aver proiettato Cultura a tutti gli spettatori.

28 marzo alle 21:55

a dire il vero lobati di lenna non è vero non mi risulta che sia entrato in regione, si mi risulta che abbia preso il triplo delle sue preferenze, ma comunque bagni adesso deve sistemae zingonia

27 marzo alle 15:51