Pizzaiolo e spacciatore, arrestato un marocchino 46enne a Vailate.

Beccato a smerciare cocaina

L’arresto è scattato ieri pomeriggio, a Vailate, al termine di un controllo antidroga effettuato dai carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Crema. Intorno alle 15 i militari dell’Arma hanno bloccato il 46enne marocchino, A.A., mentre rientrava nella pizzeria d’asporto di Vaiate di cui è titolare. Il 46enne è stato quindi arrestato per aver ceduto due dosi da 0,60 grammi di cocaina (poi sequestrate) a un artigiano bergamasco di 53 anni, residente a Seriate.

Trovati strumenti, soldi e droga

La perquisizione personale e domiciliare ha poi consentito ai carabinieri di recuperare altre nove dosi per un totale di 5,90 grammi di cocaina, un bilancino elettronico di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi e 2070 euro in contanti ritenuti proventi dell’attività di spaccio. Non era la prima volta. A suo carico è stata accertata anche un’altra cessione di 0,60 grammi di cocaina a un agricoltore 41enne di Cremosano lo scorso 4 ottobre.

Leggi anche:  Cadavere nel baule, è omicidio. La Rosa era scomparso da un mese

Nei guai anche i clienti

Stupefacente e denaro sono stati sottoposti a sequestro e gli acquirenti sono stati segnalati come assuntori alle relative prefetture con il ritiro delle patenti. E’ in corso per il 46enne marocchino il rito per direttissima.