Blitz antidroga dei carabinieri in via Gremoni a Romano. Arrestato e portato in carcere un albanese 38enne pregiudicato. Sequestrati 25 grammi di cocaina. Ferito anche un militare.

Blitz antidroga a Romano

E’ stato arrestato in flagranza di reato oggi pomeriggio dai carabinieri della Compagnia di Treviglio con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, l’albanese 38enne, pregiudicato, senza occupazione, trovato in possesso di circa 25 grammi di cocaina. L’uomo, con alle spalle già altri precedenti penali per droga, è stato fermato dai Carabinieri del Nucleo Operativo di Treviglio insieme ai colleghi della stazione di Romano di Lombardia fuori dalla sua abitazione, in via Gremoni.

Scatta la perquisizione

Il comportamento del 38enne è parso sospetto e così è scattata la perquisizione. I militari lo hanno trovato in possesso di una dose di cocaina da circa un grammo. A questo punto è scattata la perquisizione domiciliare a carico dello straniero, regolare comunque in Italia, consentendo poi agli investigatori dell’Arma di recuperare altra cocaina, per un peso complessivo di circa 25 grammi, e un bilancino digitale di precisione, utilizzato per l’attività di spaccio.

Leggi anche:  Atti sessuali con uno studente, prof ai domiciliari

Ferito un militare

L’uomo, per evitare il controllo antidroga da parte dei militari dell’Arma, ha cercato di aggredirli, ferendone uno, che ha riportato cinque giorni di prognosi, dopo essere stato curato in ospedale a Romano di Lombardia. Accusato anche di resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali aggravate su disposizione del pm di turno è stata disposta la carcerazione a Bergamo. Nei prossimi giorni verrà sottoposto all’interrogatorio di convalida.