Cocaina in edicola,  convalidato l’arresto per il trevigliese Roberto Gatti. Si è tenuta stamani l’udienza di convalida dell’arresto per l’edicolante trevigliese arrestato sabato mattina per spaccio di cocaina.  E’ stato messo agli arresti domiciliari, con processo rinviato per i termini di difesa.

edicolante spacciaA domiciliari

“Gatto” – così era soprannominato a Treviglio l’esercente – è stato sorpreso sabato dai carabinieri che in un blitz hanno trovato nel suo chiosco di fronte all’Agraria e accanto all’istituto tecnico Oberdan, alcuni grammi di cocaina destinati secondo gli inquirenti allo spaccio. Il giudice ha convalidato l’arresto e disposto gli arresti domiciliari per il 43enne, che è sposato e ha due figli piccoli.

Sequestrata l’edicola

Il giudice ha anche deciso di mantenere sotto sequestro l’edicola, che si trova a poche decine di metri dall’ingresso delle due popolose scuole superiori di Treviglio e che secondo chi indaga era frequentata anche da studenti. La notizia del blitz è diventata subito virale in città e ha suscitato molto clamore nel weekend.

Leggi anche:  Allarme spaccate in tutta la provincia

Droga in mezzo ai giornali

Durante la perquisizione i militari hanno ritrovato della cocaina già confezionata e pronta per lo spaccio, in mezzo ai giornali e alle riviste. Non solo: a casa dell’uomo sono stati trovati contanti e pasticche che ora saranno analizzate. Il sospetto è che si tratti di ecstasy o di altra droga sintetica.