Si è spento nella notte di mercoledì 31 gennaio Davide Premoli. Devis, così lo chiamavano tutti a Covo, aveva solo 50 anni. Lascia la moglie e i suoi tre figli, di cui due gemelli.

Ha perso la battaglia contro il male

Devis da anni combatteva contro un male, che aveva colpito il cervello e che non gli dava tregua. Una lotta durata otto anni, ma mercoledì notte per Davide non c’è stato più nulla da fare. Dopo i primi interventi, Davide si è sottoposto alle cure di rito. Nelle ultime settimane tuttavia la situazione si era aggravata, tanto da richiedere il ricovero a Brescia.

La grande passione per il calcio

Operaio all’Exide di Romano, Davide era molto conosciuto e stimato in paese. Infatti, la sua più grande passione, il calcio, l’ha portato prima a giocare, anche per grandi squadre e poi ad allenare i ragazzi della Juventina Covo. Da sempre il suo contributo nelle associazioni sportive è stato forte. Anche se ovviamente questi lunghi anni di malattia non gli hanno permesso di dedicarsi al cento per cento alla sua passione.

Leggi anche:  Spaccata al negozio di elettrodomestici: danni per circa 10mila euro FOTO

Il saluto della Protezione civile

In paese Devis è ricordato come una persona in gamba e solare. Ancora nessuno si capacita della scomparsa del compaesano. Anche la Protezione civile di Covo ha voluto ricordare Devis. L’ha fatto tramite un post su Facebook dove sta scritto: “Ancora una volta Covo piange una scomparsa prematura. Il pensiero va ai bimbi rimasti senza un genitore, come è successo nemmeno un anno fa. Ciao Devis. Sei stato un guerriero coraggioso”. Il primo cittadino Andrea Capelletti si è stretto intorno al dolore dei familiari e ha preferito non rilasciare dichiarazioni. I funerali si svolgeranno sabato pomeriggio alle 15.30.