Trascorsi penali e una tossicodipendenza difficile da lasciare alle spalle. Il giovane ventiseienne, brianzolo di nascita, era già stato sottoposto a un allontanamento coatto dal nucleo famigliare per ordine del Tribunale di Bergamo. Tuttavia, recentemente è tornato a estorcere denaro alla zia.

I fatti

I Carabinieri della Stazione di Capriate San Gervasio hanno ordinato un allontanamento dalla casa familiare nei riguardi di un 26enne italiano domiciliato nella Brianza. Il giovane si era trasferito dal brianzolo nella bergamasca poiché già allontanato da casa della madre, vittima di minacce ed estorsioni. Tuttavia, alla zia materna di Bottanuco è toccata la stessa sorte, così la Magistratura di Monza ha emesso una nuova ordinanza.

Precedenti analoghi

Dal 2015 al 2017, aveva minacciato ed estorto soldi alla madre per acquistare la droga. Violenze giornaliere, un clima di terrore in casa; una volta il giovane ha persino utilizzato un coltello per intimidire i famigliari. Il Gip di Bergamo aveva emesso un provvedimento cautelare che, a quanto pare, non è bastato.