E’ stata arrestata dopo essere evasa dai domiciliari per un incontro passionale. Ora la 41enne, di Madone, è finita in carcere dopo la revoca della misura alternativa.

Evade per un incontro passionale

Qualche giorno fa era stata pizzicata dai carabinieri mentre, in barba alle restrizioni dei domiciliari, lasciava la sua abitazione per un incontro hot. La pregiudicata 41enne di origini pugliesi, ma da tempo residente nella Bassa Bergamasca, era stata arrestata in flagranza di reato dal Nucleo Radiomobile della Compagnia di Treviglio per evasione e resistenza a Pubblico Ufficiale. In regime di detenzione domiciliare per i suoi trascorsi penali per reati contro il patrimonio, la donna era uscita senza autorizzazione da casa.

Rimessa ai domiciliari

Dopo l’arresto dei militari dell’Arma e la successiva convalida “per direttissima” davanti al Tribunale di Bergamo, era stata poi rimessa in regime detentivo domiciliare. Ieri, però, è arrivata la revoca della misura alternativa da parte dell’Ufficio di Sorveglianza di Brescia. A questo punto, i militari della stazione di Brembate hanno dato esecuzione al provvedimento accompagnando la donna in carcere a Bergamo, dove sconterà la sua pena.