Furto di bancomat. I carabinieri della  stazione di Camisano hanno identificato e deferito una donna domiciliata in un campo nomadi di Treviglio, per ricettazione.

Furto di bancomat e contanti al mercato

Non era la prima volta che viene deferita per furti di portafogli ai danni di anziani intenti a fare la spesa al mercato. Sta di fatto che, nell’ultima circostanza, la donna ha borseggiato un’anziana asportandole il portafogli mentre la vittima stava acquistando della verdura in una bancarella al mercato di Sergnano lasciando la borsa aperta per comodità.  La vittima si è accorta del furto al momento di pagare ma, nel frattempo, la ladra si era già dileguata. Nel portafogli l’anziana aveva custodita la somma di 150 euro in banconote di  vario taglio nonché la tessera bancomat con annotato, però, il codice segreto (forse per paura di dimenticarlo).

Rintracciata la colpevole, sta in un campo nomadi a Treviglio

La vittima ha sporto subito denuncia ma questo non è bastato ad impedire alla ladra di eseguire alcuni prelievi bancomat, per un totale di oltre 1000 euro, prima che venisse bloccato dalla banca. I carabinieri di Camisano, grazie alle immagini delle telecamere dei
vari sportelli bancomat e di quelle del Comune di Sergnano, sono tuttavia riusciti ad identificare la malfattrice, una 35 enne  domiciliata in un campo nomadi di Treviglio, deferendola per ricettazione.  Nei suoi riguardi si inoltrava anche la richiesta alla Questura di cremona dell’emissione di un foglio di via obbligatorio per tre anni dal Comune di Sergnano, per evitare che in futuro possa eventualmente ritornare e commettere altri crimini della medesima indole.

Leggi anche:  Minacciato Vincenzo Profita con una lettera anonima FOTO

furto di bancomat

Il maggiore: “Non scrivete il codice del bancomat”

“L’invito che viene rivolto alle persone anziane – scrive il maggiore Carraro di Crema –  è quello di evitare di custodire il codice segreto del bancomat assieme alla tessera ed altresì di fare attenzione al momento degli acquisti, non lasciando la borsa aperta, alla mercé di scaltri malfattori.

Più controlli nei mercati

I carabinieri delle dipendenti stazioni, nelle prossime settimane, eseguiranno comunque, d’accordo con gli agenti della Polizia locale, dei servizi appiedati di pattuglia, durante le mattinate in cui si svolgeranno i mercati settimanali, proprio per prevenire simili reati.

TORNA ALLA HOME