Macelleria da “incubo” a Romano. Ieri, la Polizia locale ha eseguito un blitz nella macelleria islamica di via Cavalier Carlo Pagliarini sequestrando merce e rilevando infrazioni per una sanzione di 15mila euro.

Il blitz

Erano da poco passate le 16 quando, la Polizia locale di Romano ha eseguito un blitz di controllo nella macelleria islamica. L’operazione del comando cittadino rientra nell’attività di controllo degli esercizi commerciali volta a prevenire il mercato illegale e la somministrazione di merce non conforme.

Il sequestro

I controlli hanno portato al sequestro d’ingenti quantitativi di merce scaduta e deteriorata che, però, i titolari del negozio vendevano incuranti delle conseguenze. Carne, affettati, bibite, dolci, ingredienti scaduti da più di due anni. Infrazioni anche nella conservazione delle merce con le celle frigorifere trovate in condizioni di igiene precaria e che venivano usate, oltre che per la conservazione della carne, anche come deposito per stracci, scope e spazzettoni usati, nonché detersivi. Inoltre il negozio era, di fatto, un bazar nonostante il permesso di vendita fosse limitato ai soli generi alimentari.

Leggi anche:  Immondizia in fiamme accanto all'hotel dei profughi. E nasce la fake news: "E' una rivolta"

La sanzione

Infrazioni che hanno portato alla sanzione in capo al proprietario del negozio per 15mila euro.
“L’operazione rientra nell’attività di controllo del commercio cittadino – ha detto il comandante Arcangelo di Nardo – La somministrazione di generi alimentari non conformi rappresenta un rischio pericoloso per la salute ed è giusto mantenere alta l’attenzione, queste tipo di operazioni verranno ripetute ciclicamente sul territorio”.