Doppio colpo la notte di Capodanno. Approfittando dell’assenza dei proprietari, i ladri si sono intrufolati in due case. A distanza di pochissimi chilometri. I carabinieri indagano, ma le piste da seguire non sono molte. Le feste natalizie sono un periodo ad alto rischio di rapine in casa. Stato d’allerta per il ponte dell’Epifania.

Il primo colpo

La vittima della prima effrazione è un operaio di 47 anni residente a Quintano. Sono stati i vicini di casa ad allertare le forze dell’ordine. Il quarantasettenne si è trovato la porta-finestra forzata e la cassaforte a muro scardinata. I danni non sono stati ancora quantificati.

Dopo due ore un altro furto

Raggiunta telefonicamente intorno alle 2.30 del primo gennaio, la radiomobile ha provveduto immediatamente a effettuare un altro sopralluogo. Questa volta, vittima della rapina è stata una signora di Casaletto Vaprio. Al momento dell’effrazione, la donna si trovava fuori casa per trascorrere il Capodanno in compagnia di amici. Al ritorno l’amara sorpresa. Scomparsi gioielli, monili e denaro contante per un bottino complessivo di oltre tremila euro. Le indagini sono state affidate ai carabinieri di Vailate, competenti per territorio, ma al momento i responsabili non sono ancora stati identificati. Le vittime derubate non avevano assicurato il maltolto.