In auto nascondeva due chili di cocaina: arrestato 33enne albanese corriere della droga.

Un controllo di routine

Ieri sera i Carabinieri della Compagnia di Treviglio fermato e arrestato uno spacciatore albanese a Verdello. Addosso aveva due chili di cocaina. I militari l’hanno fermato durante un controllo di routine, al quale è apparso eccessivamente nervoso. Sicuri che nascondesse qualcosa, i carabinieri hanno disposto la perquisizione veicolare, smontando letteralmente l’automobile dopo averla trasportata nella caserma di Verdello. Nascosti tra le lamiere e addirittura, uno, nell’imbottitura dei sedili, c’erano due pacchetti da un chilo ciascuno di polvere bianca.

Duro colpo al narcotraffico

La droga sequestrata avrebbe fruttato sul mercato illegale dello spaccio su piazza oltre 100mila euro. Su disposizione del PM di turno, l’uomo è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostante stupefacenti. Domani mattina comparirà davanti al Tribunale di Bergamo per essere così sottoposto a giudizio di convalida con il rito per direttissima. Si ritiene, data l’entità di droga sequestrata, che il 33enne, domiciliato nella provincia di Como, fosse in transito nella Bassa come “corriere”. A suo carico l’uomo aveva soltanto pochi precedenti di polizia ed era regolare sul territorio italiano. Praticamente, un insospettabile.