Non lo aveva mai rivelato, ma ha deciso di farlo a Cantù, durante la giornata contro la violenza sulle donne. Lei è Vera Atyushkina, velina nel 2004, nel celebre programma “Striscia La Notizia”. Oggi l’Associazione Cittadini Benemeriti di Cantù, ha organizzato un convegno dal titolo: “Cantù contro la violenza sulle Donne”. Presenti tanti ospiti, tra cui anche il papà di Yara Gambirasio.

“Ho subito violenze in famiglia”

In lacrime, la giovane di origine russa ha raccontato: “Per la prima volta ho deciso di parlare di quello che mi è successo. Ho passato un’infanzia dolorosa e difficile. Sono stata vittima di violenze, fin da bambina, insieme alla mia mamma. Anche dopo la morte di mia mamma, quando avevo solo 16 anni non sono riuscito a costruire un rapporto con mio padre. Ho tentato di farlo anche dopo la violenza che ho subito. Ho costruito la mia vita da sola, in un paese straniero e mio padre non mi ha mai cercata. Spesso mi sono sentita una preda, non una donna. Questo è successo sia in Russia che in Italia”.

Leggi anche:  Difende il suo cane ma finisce in ospedale

L’ex velina: “Sì può fare strada senza darla a nessuno”

Nel mondo dello spettacolo non ha mai voluto scendere a compromessi. Ha sempre detto un secco “no” quando le sono state fatte proposte indecenti pur di avere un lavoro. “Mi è capitato di reagire con decisione a molestie e minacce per non aver accettato compromessi nel mio lavoro. Esistono vari gradi di gravità di violenza. Ci sono quelle verbali, quelli fisiche, lo stupro e la morte. Dobbiamo essere attente e nemmeno gli atteggiamenti meno gravi devono essere tollerati” ha spiegato alla platea canturina. In chiusura del suo intervento ha ribadito: “Si può fare strada senza darla a nessuno”.