Si è tenuta martedì l’udienza di rinvio del processo Ananasso, la prossima seduta sarà a novembre.

Processo Ananasso, udienza rinviata

Quella di martedì del processo Ananasso è stata un’udienza di rinvio, nella quale è stato comunicato alle parti della modifica avvenuta del collegio dei giudici. La prossima udienza, dalla quale ripartire con il nuovo collegio, è stata fissata e il 29 novembre alle 15.

Reati contestati

Tra gli imputati c’è il vicesindaco di Cassano d’Adda Vittorio Caglio. I reati di cui dovrà rispondere in merito alla gestione del bar Ananasso nell’area Pignone nel 2013 sono abuso d’ufficio, falso ideologico ed estorsione in concorso con altri.

Il vicesindaco vuole una sentenza

“Pur comprendendo le motivazioni che hanno portato al rinvio, non posso che essere in po’ sconcertato e desolato dai tempi che si prospettano per arrivare alla conclusione del procedimento. – ha detto Caglio – Il mio desiderio, anche per il ruolo pubblico che ricopro, è arrivare al più presto ad accertate la verità dei fatti con una sentenza chiara e inequivocabile. Comunque non mi, resta che aspettare fiducioso, certo che verrà dimostrata la mia totale estraneità in merito a quanto contestato nei capi di imputazione”.