Alessandro Saverio Sidella, deceduto in seguito all’esplosione della palazzina di via Brianza a Rescaldina, è stato indagato per strage. Così pure sua moglie Maria Cristina Segreto.  Una notizia clamorosa emersa solo ora,  nelle indagini sul disastro avvenuto il 31 di marzo. Ne parla Settegiorni.it

Alessandro Saverio Sidella
Alessandro Saverio Sidella

Sidella indagato per strage

Sidella, sergente maggiore dell’esercito in forza alla base Nato di Solbiate Olona, è stato indagato per strage, prima del decesso. L’uomo, morto il 18 aprile in un letto dell’ospedale milanese di Niguarda dopo venti giorni di agonia, e sua moglie sono quindi indiziati di aver volontariamente causato il disastro. Secondo quanto confermato dalla Procura di Busto Arsizio, i loro nomi sono stati iscritti nel registro degli indagati per strage, pare  poco dopo l’esplosione. QUI i dettagli