I carabinieri di Bagnolo hanno arrestato camperista 25enne per detenzione ai fini di spacci di sostanze stupefacenti. In tribunale ha patteggiato un anno e sei mesi di condanna e 4.800 euro di multa.

Arrestato camperista di Ripalta Cremasca

Da alcune settimane il 25 enne, celibe, “pizza pony express”, residente a Ripalta Cremasca, viveva in un camper posizionato in un parcheggio dietro ad un albergo cittadino. I carabinieri della Stazione di Bagnolo Cremasco avevano saputo che l’alloggio di fortuna serviva anche come base d’appoggio per lo smercio di sostanze stupefacenti e venerdì sera l’hanno tratto in arresto con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Il blitz nel camper

La perquisizione dei carabinieri di Bagnolo sul camper

Venerdì sera, infatti, i carabinieri di Bagnolo notavano sopraggiungere un giovane che entrava nel camper. A questo punto hanno deciso di intervenire, sorprendendo il 25 enne nell’atto di consegnare una dose di marijuana ad un 21 enne di Fiesco. La successiva perquisizione permetteva di rinvenire un involucro di cellophane contenente 70 grammi della medesima sostanza stupefacente nonché un panetto di stupefacente, hashish del peso di 100 grammi. Tutta la droga è stata posta sotto sequestro.

Leggi anche:  Intossicazione etilica e rissa - SIRENE DI NOTTE

Processato e condannato in “direttissima”

Il “camperista” veniva dichiarato in stato di arresto per detenzione e spaccio di stupefacenti. Su disposizione del pubblico ministero della Procura della Repubblica di Cremona veniva trattenuto in camera di sicurezza, per essere tradotto nella mattinata di ieri innanzi al Tribunale di Cremona ove, al termine del processo patteggiava una condanna ad 1 anno e 6 mesi ed euro 4800 di multa. Il 21 enne di Fiesco verrà segnalato alla Prefettura di Cremona quale assuntore di sostanze stupefacenti a scopo non terapeutico.