Tentato furto sventato dal nipote. E’ successo qualche giorno fa a Ghisalba. I ladri sono fuggiti dal balcone.

Tentato furto sventato dal nipote

Ennesimo episodio in via provinciale, al numero 26. A raccontare la vicenda Daniele Giavarini, il giovane che ha fatto fuggire i ladri dall’abitazione della nonna. «L’abitazione è un condominio con quattro abitazioni e piano terra per i garage – ha spiegato Daniele – Al primo piano c’è casa mia e dei miei genitori da un lato e casa di mia nonna dall’altro. Al secondo piano la casa dello zio e casa della zia».

“Ho sentito dei rumori e ho acceso la luce”

«Intorno alle 18 sono entrato in casa di mia nonna che in questo periodo è al lago da sua figlia per le vacanze – ha raccontato Daniele – quindi l’abitazione è disabitata. Ero lì per cercare una cosa in cucina quando ho sentito dei rumori provenire dalla camera da letto. Immediatamente ho acceso le luci delle stanze. A quel punto i ladri devono aver capito che c’era qualcuno in casa e ho sentito la tapparella cadere di botto. Poi qualcuno è sgattaiolato giù dal balcone».

Leggi anche:  Ladri di cerchioni messi in fuga dai cittadini

E’ il secondo episodio

Il furto è stato quindi sventato dal giovane che ha avuto coraggio e sangue freddo. Ma non è la prima volta che avviene un simile episodio, sempre nella stessa abitazione della nonna. «Un fatto simile si era già verificato questo agosto – ha detto Daniele – nella stessa abitazione, quando mia nonna era al lago per le vacanze estive. Solo che quella volta avevamo trovato la casa a soqquadro al mattino. Avevamo chiamato i carabinieri per la denuncia ma si era risolto in un nulla di fatto, ovviamente».