Ubriaco investe i passanti: grave incidente nel primo pomeriggio di oggi, sabato 9 dicembre, in centro a Sondrio.

Ubriaco investe tre persone in centro

Un grave incidente si è verificato oggi pomeriggio, intorno alle ore 14.30, in pieno centro cittadino. Un uomo alla guida di un’auto è piombato all’interno di piazza Garibaldi, investendo una donna e facendola scaraventare dentro la pista di pattinaggio sul ghiaccio recentemente installata in occasione delle festività. L’uomo, alla guida dell’auto è riuscito ad entrare nella piazza pedonale dopo aver divelto uno dei paletti che delimitano l’area con la strada. Le condizioni della donna, 44 anni, di Brembate di Sopra, sono subito apparse gravi e dopo essere stata stabilizzata è stata ricoverata in ospedale. Nell’impatto un’altra persona è stata ferita ma in maniera meno grave.

La sua folla corsa è continuata

La folle corsa dell’automobilista non si è fermata in piazza Garibaldi, ma è proseguita in via Caimi sotto gli occhi spaventati ed attoniti di molte persone che in quel momento gremivano la piazza ed il centro. L’uomo si è diretto in via Caimi per poi arrestare la sua corsa contro un pilastro di una palazzina di quella strada. La sua vettura è andata completamente distrutta ma le sue condizioni non sono apparse gravi.

Leggi anche:  Travolse quattro persone in piazza, dal carcere alla psichiatria

Poteva essere una strage

Poteva essere una strage. La folle corsa dell’uomo alla guida dell’auto “impazzita” poteva trasformarsi in una strage. A quell’ora infatti piazza Garibaldi ed il centro cittadino erano gremite di numerose persone giunte per gli acquisti natalizi e per utilizzare la pista di pattinaggio.

Conducente arrestato

Il conducente dell’autovettura, 27 anni,  da solo a bordo, in evidente stato confusionale, ha cercato di darsi alla fuga ma è stato subito bloccato da alcuni passanti e poi dal personale della Polizia. Condotto in Questura, è stato identificato. E’ incensurato, ed è stato tratto in arresto e successivamente accompagnato al locale Ospedale Civile.