Sarà inaugurata oggi, alle 18 nell’ex-chiesa di Sant’Anna a Canonica d’Adda la mostra “Plebs Pontis Aureoli” – Una storia millenaria conclusa con San Carlo Borromeo.

La storica pieve sciolta da San Carlo

La mostra, organizzata dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con l’Associazione Leonardo di Vaprio d’Adda, ripercorre la storia della Pieve di Pontirolo, dalle origini sino al suo scioglimento, avvenuto nel 1577 a seguito della visita di San Carlo del 1566. La pieve controllava un territorio molto vasto, da Lurano a Cornate.

Verranno esposti documenti ed oggetti originali. Tra di essi la copia cinquecentesca degli statuti capitolari del paese, il Decreto di San Carlo Borromeo per la soppressione della pieve ma anche la berretta cardinalizia di San Carlo e una lettera originale autografa.

Uccidere in nome di Dio, allora e oggi

Durante il periodo di apertura della mostra, dal 15 luglio al 1 ottobre 2017, verranno organizzati anche alcuni importanti eventi. Primo la fiaccolata con la Messa celebrata da mons. Gaetano Bonicelli in occasione della festa di Sant’Anna il 26 luglio. Altro appuntamento il 9 settembre con “Il racconto di Chimera”, un avvincente monologo di Lucilla Giagnoni sul tema dell’Inquisizione e dell“uccidere in nome di Dio, al tempo della Controriforma come nel mondo attuale”.

Leggi anche:  Festa sull'aia, tutto pronto per la 38esima edizione

Nella foto: il territorio controllato dalla Pieve di Pontirolo, che si estendeva su tutta la Gera d’Adda nord, a cavallo delle attuali province di Bergamo e Milano.