Appuntamento con i volontari di Legambiente che organizzano “Aspettando il buio” alla Foresta di Pianura di Casirate d’Adda. Un pomeriggio di lavoro, per curare gli alberi messi a dimora nel polmone verde del paese a cui seguirà una cena conviviale e un’escursione al Bosco Tondo.

Aspettando il buio alla Foresta di Pianura

Il Circolo Legambiente della Bassa bergamasca organizza per sabato 16 giugno – ritrovo alle 14.30 – un pomeriggio alla Foresta di Pianura di Casirate d’Adda. Scopo dell’iniziativa è la cura degli alberi messi a dimora nel polmone verde del paese. Non è la prima volta che Legambiente organizza giornate dedicate alla cura del verde in paese e, in particolare, il lavoro che i volontari faranno sabato consisterà nell’ultimare il prelevamento delle retine messe a protezione del colletto degli alberi.

Cura dell’ambiente ma non solo

L’iniziativa lanciata da Legambiente Bassa bergamasca per sabato alla Foresta di Pianura di Casirate non si limita solamente alla cura dell’ambiente. Infatti, nel tardo pomeriggio, alle 18, i volontari che parteciperanno al pomeriggio potranno fermarsi per una serata conviviale davanti al fuoco. Per l’occasione ognuno dividerà con i compagni il cibo che ha portato. Dopo cena, con l’arrivo della sera e del buio, si terrà una escursione nell’adiacente Bosco Tondo, per poter cogliere suoni e rumori della vita notturna del bosco e dei fontanili.

Leggi anche:  Giornata europea dei parchi, in Lombardia il 25% del territorio è area protetta

I consigli per partecipare all’iniziativa

Ad adulti, ragazzi e bambini che vorranno partecipare all’iniziativa, i volontari di Legambiente danno qualche consiglio sull’abbigliamento e gli strumenti da portare. Serviranno un paio di guanti da lavoro; una forbice o meglio ancora un piccolo falcetto, per tagliare le retine; una pila; una felpa per proteggersi dall’umidità serale. Per chi non conoscesse la strada che porta alla Foresta di Pianura, ci sarà un ritrovo a Treviglio alle 14 sul piazzale della Stazione Centrale (piazza Verdi), di fronte al bar “Binario Zero”, sul lato sinistro guardando la Stazione.

TORNA ALLA HOME