Befana si cala dal tetto del Comune. Grande festa questa mattina a Canonica D’Adda.

Befana si cala dal tetto per i bambini

Befana in paese a Canonica per regalare caramelle e risate ai bambini. Il successo intramontabile della baefana non si spegne neanche sotto la pioggia. Questa mattina infatti c’era un bel numero di bambini accompagnati dai genitori alla manifestazione organizzata dalla Pro loco «Arti e Tradizioni».

Il corteo dalla chiesa al Comune

La mattinata è iniziata sotto la pioggia ma nessuno si è fatto intimorire. Si è svolto un corteo, con in testa la befana, gli spazzacamini e i re magi, che si è diretto dalla piazza della chiesa al Comune. Con il supporto della protezione civile e dei sommozzatori di Treviglio l’arrivo dal cielo della befana.

La befana arriva dal cielo

Con grande stile, come da tradizione, la befana si è calata dal tetto del Comune mediante una carrucola. Giunta sulla piazza ha lanciato caramelle per i bambini che subito hanno chiuso i loro ombrelli e sono corsi a raccogliere i dolci. Anche gli spazzacamini si sono calati dall’alto mediante una fune intrattenendo i presenti con il naso rivolto all’insù.

Leggi anche:  Tombolata, borse di studio e Costituzioni nel giorno dell'epifania

Premiazione befano e befana dell’anno

Dopo le esibizioni spazio per la premiazione del befano o della befana dell’anno, sempre a cura della Pro loco.  Primo classificato è stato Giovanni Sala, «da anni valido trascinatore collaboratore e sempre presente in oratorio per la formazione dei giovani di Canonica». Secondo posto per Elisa Pesenti «per aver diretto e per dirigere tutt’ora il coro parrocchiale con volontà e determinazione». Terzo classificato Silvano Parimbelli «per aver dedicato parte del suo tempo libero al gruppo arti e tradizioni e alla croce rossa».