Festa del Ringraziamento, oltre un centinaio di trattori in piazza. Gli agricoltori di tutto il circondario si sono dati appuntamento domenica sotto la torre millenaria di Rivolta.

Festa del Ringraziamento

Quest’anno gli agricoltori rivoltani hanno organizzato una Festa del Ringraziamento in grande stile. A partecipare in massa sono stati anche i colleghi dei paesi limitrofi. E così questa mattina in piazza Vittorio Emanuele II si sono radunati tantissimi mezzi, alcuni dei quali sono stati dirottati nella vicina piazza Ferri. Tra clacson, campanacci e rombo di motori sotto la torre campanaria della Basilica di Santa Maria e San Sigismondo hanno sfilato 115 trattori, tre trince, due rimorchi di fieno e una camion del trasporto latte.

 

 

Una folla di curiosi e bimbi in visibilio

Mezzi d’epoca, altri modernissimi, carri con utensili antichi, bandiere. Insomma, tradizione, continuità e goliardia sono stati gli ingredienti di una mattinata riuscitissima, baciata anche dal sole. Tanti i rivoltani incuriositi e divertiti, mentre i bambini sono andati letteralmente in visibilio. Mattatore della manifestazione, come ogni anni, è stato Luigi Prina, che ha ringraziato partecipanti, sponsor e spettatori. Poi la messa, la benedizione dei mezzi da parte del parroco don Dennis Feudatari e il rinfresco nell’atrio del Municipio.

Leggi anche:  Call me by your name dal Cremasco ai Golden Globe VIDEO

Spazio anche alla beneficenza

Durante la giornata c’è stato spazio anche per la beneficenza. E’ stato, infatti, battuto all’asta il fieno portato in piazza. Il ricavato sarà devoluto alla parrocchia, che sta ristrutturando il campanile, e alle associazioni. Durante il pomeriggio in oratorio anche giochi per i più piccoli.