Ha riscosso grande successo la serata dei «Presepi di carta» svoltasi in biblioteca venerdì scorso. Il presepista Pier Luigi Bombelli ha presentato il libro scritto a quattro mani con la moglie, Emanuela Carpani.

La serata

In una biblioteca gremita Bombelli ha parlato delle tecniche di costruzione e della storia dei presepi di carta, nati tra ‘500 e ‘600 ed evolutisi molto nel corso del tempo.
L’esperto presepista ha inoltre mostrato numerose foto di presepi della sua collezione: si tratta di pezzi unici, provenienti da nazioni diverse tra cui Stati Uniti, Argentina, Repubblica Ceca e Danimarca.

Pier Luigi Bombelli
Il presepista Pier Luigi Bombelli

La passione di Bombelli

A margine dell’evento, poi, l’esperto ha parlato più diffusamente della sua passione: «Ho cinquant’anni esatti, e da trent’anni sono iscritto all’associazione italiana degli Amici del presepio – ha spiegato – Siamo circa tremila in tutta Italia. Inizialmente facevo diorami e presepi tradizionali, ma negli ultimi anni mi sono innamorato dei presepi di carta, anche se a volte sono un po’ snobbati. Sto cercando di farli conoscere e apprezzare».
Sono già molte infatti le mostre di carta portate a termine da Bombelli un po’ in tutta Italia, e la sua collezione è presto diventata ricca di rarità, grazie anche alla collaborazione con i presepisti di tutto il mondo: «Negli ultimi tempi si è molto aperta la strada dello scambio con presepisti stranieri  – ha chiarito Bambelli – Non so nemmeno io quanti presepi ho, non ho un inventario. Ho la possibilità di collezionarli e lo faccio, mi piace».

Leggi anche:  Boldi De Sica tornano insieme... a Cassano d'Adda

La collezione di presepi di carta

Bombelli, tra l’altro, ha realizzato anche il presepio di carta esposto nella chiesa parrocchiale: «Quello è una sorta di copia di un presepio dipinto in Repubblica Ceca – ha affermato l’artista – Comprende circa 800 figure di carta. Un altro pregio della carta è infatti che dà la possibilità di inserire molti più pezzi rispetto ad altri materiali. Ci sono presepi con anche 1300 o 1400 pezzi, è una cosa straordinaria».

presepio di carta
Un presepio della collezione di Bombelli