Dieci appuntamenti con la grande musica: nei luoghi sacri, a teatro e in città.

Primavera in musica

Partirà il 16 febbraio la XVesima edizione della Stagione di Musica, promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Treviglio e organizzata da «Treviglio Musica». Gli appuntamenti avranno sempre come protagonista la grande musica, grazie alla presenza di artisti di fama a livello internazionale, a conferma della volontà di mantenere la stagione sempre ad alti livelli con concerti che quest’anno saranno proposti anche al di fuori del Teatro.

Da Vivaldi a Rossini, a teatro, all’aperto e nelle chiese

Gli eventi, infatti, verranno suddivisi in «Musica al Teatro Nuovo Treviglio», con i consueti concerti al Tnt di Piazza Garibaldi, «Musica nei luoghi sacri», con il concerto della Madonna delle Lacrime che venerdì prossimo aprirà la stagione nella Basilica San Martino e uno al Santuario (prima della chiusura per restauro), e «Musica in Città» con concerti all’aperto negli splendidi angoli di Treviglio. Lo spettacolo di apertura avrà come protagoniste «Le quattro stagioni di Vivaldi», mentre quello di chiusura, il 13 maggio nel Palazzo Comunale, sarà un omaggio a Gioacchino Rossini nel 150esimo dalla morte.

Leggi anche:  Cascina Ganassina, firmato l'accordo con la Fondazione Same VIDEO

Giovani protagonisti

«Rispetto al passato saranno diverse le novità – ha spiegato il Maestro Palo Belloli – Sarà un’edizione in cui i protagonisti saranno i giovani. In particolare, l’appuntamento dell’8 aprile: anche quest’anno, infatti, abbiamo deciso di riproporre il “Progetto Giovani talenti” con protagonista l’Orchestra Flauti di Treviglio. Altra novità di questa rassegna – ha proseguito Belloli – sono le due esibizioni del 25 febbraio e del 15 aprile, in cui la musica si intreccerà con il teatro: nel primo caso verrà proposta l’opera buffa “La serva padrona”, mentre due settimane dopo sarà la volta di “Shakespeare e Mendelssohn”. Infine – ha concluso il Maestro – abbiamo previsto due concerti all’aperto, due nel nostro Municipio e uno nel chiostro del centro civico».

Leggi il programma completo in edicola