Negli scorsi giorni i più attenti hanno notato uno strano movimento per le vie del borgo di Urgnano con un andirivieni quasi frenetico nei pressi della Rocca Alban.La loro curiosità sarà soddisfatta sabato prossimo, 10 febbraio, quando, dalle 17,00 in poi, Urgnano sarà protagonista della trasmissione “Sereno Variabile” che la
Rai dedica ai tanti piccoli scrigni d’arte e di storia presenti nella nostra splendida Italia e pressoché
sconosciuti al grande pubblico.

Sereno Variabile com’è andata

Erano circa le 9 di mattina quando la troupe televisiva ha varcato i portoni del trecentesco castello Visconteo di Urgnano, accolta dai volontari dell’Associazione Promo Urgnano e dai rappresentanti  dell’amministrazione comunale. Dopo aver preso visione degli ambienti accattivanti con le loro pareti affrescate, silenziosi custodi di tante vicende e di tante storie, nelle quali si aggiravano i numerosi figuranti
con i loro sfarzosi costumi, l’attenzione si è spostata verso la maestosa piazza settecentesca dove spiccano la Chiesa Parrocchiale e la torre Campanaria del Cagnola, in attesa del conduttore per l’inizio delle riprese. Accolto da tutto il personale e da un caloroso applauso Osvaldo Bevilacqua, storico conduttore di Sereno Variabile, ha subito catturato l’attenzione dei presenti con il suo modo di fare molto spontaneo ed
immediato, capace di mettere ognuno a proprio agio.

L’incontro con Colleoni

Dopo questo primo momento, con armi e bagagli la troupe si è traferita alla Rocca Albani, da sempre monumento simbolo del paese, dove, accompagnati dal cerimoniere di corte, il presidente dell’Associazione Promo Urgnano Alessandro Gavazzi, è iniziato un vero e proprio viaggio nel tempo grazie alle rievocazioni sceniche di fatti e personaggi vissuti tra queste mura.Le sorprese non sono mancate e, nella suggestiva sala delle quattro stagioni, ad accoglierli vi era il grande condottiero Bartolomeo Colleoni, proprietario della Rocca dal 1455 al 1470, molto legato a questo territorio e grande benefattore del Santuario e del convento della Basella, frazione di Urgnano dove nel 1356
è apparsa la vergine Maria.

Leggi anche:  Miss Mondo Italia 2018 eletta la candidata lombarda FOTO

25 anni per Promo Urgnano

Sia per questo appuntamento che per la valorizzazione di questo notevole patrimonio un punto di riferimento è costituito dall’Associazione Promo Urgnano, importante realtà del territorio che quest’anno taglia un grande traguardo, quello dei 25 anni. Fondata nel 1993 questa associazione di volontari ha come fine statutario quello di valorizzare il territorio con particolare riferimento al Castello Albani, teatro da ormai 38 anni della tradizionale Festa in Rocca, la più longeva manifestazione storico folcloristica della provincia.