Diversi esemplari hanno nidificato vicino alle barriere fonoassorbenti dell’autostrada A58-Teem.

Tangenziale “ambientalista”

Cicogne bianche avvistate, nei giorni scorsi, da diversi appassionati a Rossate, frazione di Comazzo (Lodi), nei pressi delle barriere fonoassorbenti di A58-Teem. La coppia e i tre piccoli (da considerare, in verità, semi-adulti) osservati e fotografati vicino al tracciato hanno trovato nelle campagne lambite dalla tangenziale un habitat tanto ideale da indurli a rinunciare, almeno per il 2018, alla migrazione invernale nei Paesi sahariani affrontata da altri esemplari della specie.

Cicogne notate dagli escursionisti

L’area in cui hanno nidificato le cinque cicogne bianche è diventata, da due settimane, l’attrazione degli escursionisti, che, a piedi o in bicicletta, visitano il territorio di confine tra il Sud Milano e il Nord Lodigiano. Si tratta di una zona rinaturalizzata dalla concessionaria. L’intervento ha compreso anche la costruzione di percorsi ciclopedonali, la bonifica dei canali di irrigazione e la messa a dimora di centinaia di piante.

Nuova oasi

All’interno di questa nuova oasi i maestosi uccelli hanno trovato un ecosistema rurale adatto alla loro vita e riproduzione. Gli spettacolari voli del maschio e della femmina e le amorevoli cure che la coppia riserva alla prole stanno calamitando decine di amici dell’avifauna.
Per fotografare i volatili, osservati, soprattutto nei week-end, dagli appassionati dotati di binocolo che sostano sul ciglio del percorso ciclopedonale d’accesso alla basilica, risultano indispensabili i teleobiettivi. Gli esemplari infatti si allontanano non appena percepiscono avvicinamenti o movimenti potenzialmente pericolosi per l’intera famigliola.
Basta un cellulare, tuttavia, per scattare immagini o girare video delle cicogne bianche in volo lungo l’autostrada o la prospiciente pista ciclabile dal momento che l’apertura alare (1,80 centimetri), il piumaggio candido (nere solo le punte di ali e coda) e il becco rosso al pari delle zampe facilitano l’identificazione degli esemplari rispetto ai tanti aironi.