Il trezzese Teo Roncalli, frontman della nota band delle “Veline grasse” per una notte è sceso dal palco e si è messo dietro ai fornelli per una nobile causa.

Le ricette di Teo Roncalli chef a Cernusco Lombardone

Il 42enne trezzese, lo scorso giovedì sera era a «La stazione della birra di Cernusco Lombardone». E’ quindi andato in cucina, ha indossato la divisa da chef per una causa benefica: dare vita a un doppio menù di cui parte del ricavato della cena sarebbe andato all’«Associazione Veronica Sacchi» di Milano e alla sua «boutique dei nasi rossi». L’obiettivo è formare giovani clown volontari per le attività negli ospedali, nelle case di riposo e con i bambini disabili.

Ha proposto un menù di carne e uno di pesce

Gli ospiti che hanno optato per la carne hanno così potuto assaggiare zucchine con ripieno di carne, ravioli alla crema di funghi e guanciale di manzo con polenta; mentre chi ha scelto il pesce ha trovato gamberi in crema di cannellini e alici di Cetara, parmigiana con scamorza bianca, salmone affumicato e scarola e come secondo merluzzo in panure con caponata di verdure (in pratica, un «baccalà tipicamente trezzese», ha assicurato il frontman prestato ai fornelli).

Leggi anche:  M'illumino di meno spegne la piazza e accende le stelle

Leggi l’articolo completo sul prossimo numero della Gazzetta dell’Adda in edicola da sabato 17 febbraio e online nell’edizione per smartphone, tablet e pc.