Pronti, via: Treviglio riscopre le sue radici agricole grazie alla ormai mitica fiera. Si è infatti aperta poco fa la 37esima edizione della Fiera agricola di Treviglio, nella nuova area di via Murena.

Taglio del nastro con l’assessore Rolfi

Presente tra gli altri l’assessore regionale Fabio Rolfi. “Treviglio diventa il luogo d’incontro di commercio agricolo e zootecnico – ha detto – una tradizione antica che valorizza il territorio, che può produrre parecchio e dare innovazione alle risorse. Le fiere non sono sagre e basta, ma luogo di scambio di culture e nuove tecnologie. Siamo una delle prime zone agricole d’Europa e sappiamo adattarci benissimo al mercato dell’innovazione. L’obiettivo è valorizzare proprio questo: agricoltori e produzioni campestri, cercando di aumentare il reddito delle aziende”. Al taglio del nastro ha partecipato in rappresentanza della Provincia il consigliere Claudio Bolandrini, sindaco di Caravaggio. Presenti anche diversi sindaci del territorio, tra cui Mauro Faccà di Casirate, Giovanni Malanchini in rappresentanza del Distretto agricolo della Bassa bergamasca, oltre al presidente della Fiera Giuseppe Fattori e a quello di ProLoco Giorgio Zordan.

La nuova fiera

“Sicuramente per i quarant’anni della Fiera agricola di Treviglio sarà finita la nuova area fiere in cui ci troviamo – ha annunciato il sindaco di Treviglio Juri Imeri – Stiamo entrando infatti nella terza fase dell’intervento, che prevede il nuovo padiglione oltre al miglioramento della viabilità della zona, l’ampliamento dell’area fieristica e quindi del numero degli espositori”. La fiera continuerà tutto il weekend, e poi lunedì e martedì primo maggio.