Amazon Casirate, anche i sindacati esultano per la creazione di 400 nuovi posti di lavoro ma annunciano

Amazon Casirate la posizione dei sindacati

“E’ una buona e importante notizia quella della creazione di 400 posti di lavoro in 3 anni, per quel territorio e per la nostra provincia in generale. Ci auguriamo sin da ora che venga garantita la qualità dell’occupazione. Siamo pronti all’avvio di un dialogo con la dirigenza”. Così, sull’imminente arrivo a Casirate del nuovo centro Amazon,si sono espressi, i tre segretari generali provinciali delle categorie sindacali di riferimento, Mario Colleoni della FILCAMS-CGIL (commercio e servizi), Marco Sala della FILT-CGIL (logistica e trasporti) e Marco Toscano di NIDIL-CGIL (lavoratori atipici e interinali).

Occupazione sì ma di che tipo?

“La nostra attenzione è puntata sulla qualità del lavoro: è fondamentale comprendere che tipo di occupazione verrà creata, ad esempio di quale durata e con quali inquadramenti applicati” proseguono i sindacalisti della CGIL di Bergamo. “Auspichiamo che non si ripeta quanto accaduto nel sito Amazon di Piacenza dove, davanti a una convocazione ufficiale del Prefetto a dicembre, l’azienda non si è presentata e dove le relazioni sindacali non sono mai partite. Ripetiamo di essere pronti ad avviare un dialogo con la dirigenza a Casirate, per un rapporto che speriamo fruttuoso”.

Leggi anche:  Ladri alla moda a caccia di cosmetici e...stivali

Coordinamento Amazon intercategoriale

A livello nazionale, all’interno della CGIL, si è costituito un coordinamento Amazon intercategoriale tra FILCAMS, NIDIL e FILT, che mette insieme i settori CGIL del commercio, dei lavoratori atipici e dei trasporti, per provare a gestire in maniera comune il rapporto con il colosso del commercio elettronico.