C’erano anche le tante maestre e maestri della Bassa, domenica a Bergamo, per prendere parte al girotondo di protesta contro la decisione del Consiglio di Stato di escludere i diplomati magistrali entro il 2001-2002 dall’inserimento nelle graduatorie a esaurimento.

Precari infuriati

Domenica le maestre e i maestri hanno protestato nuovamente contro una decisione che rischia di compromettere il funzionamento della “macchina scuola”. Per anni, infatti, i precari della scuola pubblica hanno lavorato accettando trasferimenti continui e mancanza di sicurezza con la speranza di entrare, un giorno, a ruolo. Una speranza ora spazzata via dal Consiglio di Stato che non ritiene valido il loro titolo.

Girotondo di protesta

Così domenica si sono dati appuntamento a Bergamo per rinnovare, ancora una volta, il bisogno di essere ascoltati. Insieme a loro anche tante famiglie e bambini che ogni giorno frequentano la scuola pubblica. Un modo pacifico per chiedere alle Istituzioni una maggiore attenzione sul problema.