Sta continuando in questi giorni nelle strutture Mcl Crema dei servizi alla persona la presenza dei ragazzi delle scuole del territorio e degli studenti universitari che il movimento ha intercettato attraverso il progetto del servizio civile agganciando il bando dal titolo “per una civiltà senza frontiere” e attraverso l’esperienza dell’alternanza scuola lavoro in collaborazione con gli istituti scolastici del nostro territorio.

Alternanza scuola lavoro

Sono in totale otto i giovani coinvolti nei progetti Mcl: due stanno vivendo l’anno del servizio civile (Valentina e Marco) e sei l’alternanza scuola lavoro . Sono Emanuele, Alberto, Carmine, Hajar, Vanessa e Giada  e frequentano le scuole superiori Pacioli, Sraffa e Racchetti.

“Gesti concreti di attenzione e disponibilità del Mcl nei confronti della popolazione giovanile che attraverso possibilità come queste entra in contatto con dinamiche, contesti e luoghi lavorativi toccando con mano il variegato mondo del lavoro mediante il supporto attivo e motivato a tutto il nostro team di collaboratori nello sviluppo quotidiano dell’operatività”.

Opportunità per i giovani

“Siamo molto contenti di poter continuare negli anni ad offrire queste possibilità ai giovani del territorio che di volta in volta operano con noi – ha commentato il presidente MCL del territorio Michele Fusari – perché una delle “mission” di Mcl è quella di aiutare e star vicino al mondo giovanile e inserirlo alla conoscenza del mondo del lavoro; ciò conferma come concretamente il nostro movimento è molto attento a “fare rete” e a cogliere tutte le opportunità che si creano per stare vicino ai giovani facendoli sentire coinvolti e responsabili del proprio futuro facilitandone tra l’altro la reciproca integrazione e conoscenza”.