Padre Pizzaballa, colognese di Castel Liteggio, Arcivescovo di Gerusalemme già Custode di Terra Santa, ha incontrato i giovani studenti delle scuole medie di Cologno al Serio.

Padre Pizzaballa si racconta

Con poche e semplici parole ha spiegato la situazione che si vive in Medioriente e risposto con grande umiltà alle tante domande dei ragazzi che si sono dimostrati molto curiosi. Raccontando anche alcuni episodi della sua vita pastorale, che avvicinano molto una delle figure più importanti della Cristianità a un prete di strada. Che a Cologno, e nella Bassa, ha ancora le sue radici.

L’incontro con il futuro papa Francesco

«La prima volta che ho incontrato il futuro papa Francesco incontrato è stato a Buenos Aires quando era ancora cardinale» ha detto. «Io ero in ritardo, perché c’era molto traffico ed ero nel panico. Così, una volta arrivato nel cortile della sede dove sarebbe avvenuto l’incontro, ho lasciato la macchina parcheggiata male. Sulla porta c’era un prete e io, credendo fosse il portinaio, gli ho chiesto se poteva sistemarla lui perché ero in ritardo all’appuntamento con il cardinale. Immaginate il mio imbarazzo quando lui mi ha detto: “Sono io il cardinale!”…».

Leggi anche:  Saldi estivi 2018 Lombardia quando iniziano e i soliti furbetti

Leggi di più sul Giornale di Treviglio e RomanoWeek in edicola.

TORNA ALLA HOME