Sirio e Oberdan insieme contro la violenza. La collaborazione tra la Cooperativa Sirio e l’istituto Oberdan di Treviglio prosegue anche nell’anno scolastico 2017/2018. L’alternanza scuola lavoro si concretizzerà con un nuovo project work che coinvolgerà le classi quarte del liceo economico sociale.

Sirio e Oberdan ancora insieme

Il progetto prosegue per il 2017-2018 grazie alla collaborazione con la professoressa Bertolini sensibile alle tematiche sociali, che coinvolgerà i ragazzi delle quarte. La scelta è ricaduta sulla Cooperativa Sirio, realtà è operativa a Treviglio dal 1996 che si occupa di donne e minori vittime di violenza domestica, attraverso la Casa Comunità per minori adolescenti femmine e Centro Antiviolenza Sportello Donna.

Contro la violenza di genere

Il focus di attenzione anche quest’anno è rimasto la prevenzione alla violenza di genere, portata all’attenzione delle nuove generazioni, nella speranza che divengano portatori di una dimensione culturale improntata sulla parità di genere e sulle pari opportunità tra uomo e donna.
Lo scorso anno, la collaborazione tra la professoressa Silvia Chiesa, tutor interno per l’istituto Oberdan, e Lera Dania referente per la cooperativa Sirio, ha prodotto un project work dal titolo “ La violenza assistita”, che ha guidato durante l’anno scolastico i 27 alunni della classe quarta C LES, a ragionare su una forma particolare di violenza ancora oggi da molti sottovalutata e sottostimata, che colpisce le figlie e figli delle donne vittime di violenza domestica. La violenza assistita infatti, grazie a quanto sancito dalla Convenzione di Istanbul, è ad oggi equiparata alle altre forme di violenza sui minori.

Leggi anche:  Saldi al via ecco come evitare brutte sosprese

Sirio e Oberdan

Un sondaggio a scuola

Il project work dello scorso anno ha visto gli alunni impegnati nella realizzazione di un sondaggio interno alla scuola, ricerche sulle leggi che prevengono la violenza e tutelano i minori, e un murales alla Casa Comunità Sirio (nella foto) in cui è stata rappresentata la speranza contrapposta alla violenza.
La particolarità che contraddistingue i project work condivisi tra la Sirio e l’Oberdan, infatti, è che oltre agli interventi in classe, gli studenti hanno la possibilità di visitare e conoscere le realtà gestite dalla cooperativa, andando sul campo, naturalmente sempre nel rispetto della riservatezza e privacy.

La discriminazione di genere

Il project work di quest’anno scolastico, dal titolo “La discriminazione di genere” accompagnerà 28 alunni della classe 4A LES, a concentrare la propria attenzione sulla dimensione culturale del fenomeno della violenza, in cui gli stereotipi di genere creano terreno fertile alla violenza contro le donne.
Gli studenti, grazie agli interventi delle esperte del Centro Antiviolenza Sportello Donna, avranno modo di confrontarsi sul pregiudizio di genere e successivamente potranno accedere ai locali del Centro per effettuare uno studio su materiali idonei alla tematica con l’affiancamento di Lera Dania, per verificare quanto il pregiudizio di genere accompagni il percorso di fuoriuscita della donna dal maltrattamento.