Giornale di Treviglio > Attualità > Domenica giornata per le vittime degli incidenti sul lavoro: Anmil vuole “Cambiare la storia”
Attualità Cremasco Romano Treviglio -

Domenica giornata per le vittime degli incidenti sul lavoro: Anmil vuole “Cambiare la storia”

Cagliari e Sergnano i punti focali della manifestazione

L’8 ottobre l’Anmil celebra in tutta Italia la 67esima giornata per le vittime degli incidenti sul lavoro, domani anche a Sergnano.

Anmil vuole “Cambiare la storia” degli incidenti sul lavoro, domani le celebrazioni

È all’insegna dello slogan “Cambiamo la storia” che ANMIL intende promuovere la 67ª Giornata nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro che sarà celebrata domenica, domani, in tutta Italia, grazie all’attivazione delle 106 Sezioni presenti sul territorio. La manifestazione, che annualmente vede il coinvolgimento di circa 50.000 persone tra Soci e familiari, rappresenta un momento di confronto e di impegno delle istituzioni nazionali e locali con una sola finalità: partecipare alle varie celebrazioni per sviluppare la cultura della prevenzione degli incidenti sul lavoro e aumentare la tutela delle vittime di infortuni e dei loro familiari.

Celebrazione nazionale a Cagliari, la sezione di Cremona va a Sergnano

Mentre la celebrazione nazionale quest’anno sarà ospitata dalla città di Cagliari dove parteciperanno le massime
istituzioni in materia, la Sezione di Cremona ha previsto l’organizzazione delle manifestazioni locali
a Sergnano.

Il programma e le autorità

Alle 9:00 ritrovo dei partecipanti al  Centro Sportivo Comunale di Via Vallarsa, alle 9:30 corteo per le vie cittadine proceduto dl Gruppo Bandistico di Sergnano con deposizione corona di alloro al Monumento ai Caduti di Viale Europa. Alle10 messa in chiesa parrocchiale in memoria dei Caduti sul Lavoro; alle 11 cerimonia civile nella Palestra Comunale di Via Binengo alla presenza dei Dirigenti Anmil e di importanti autorità istituzionali politiche e sociali quali: Massimiliano Salini Deputato al Parlamento Europeo; il Senatore Luciano Pizzetti –Sottosegretario di Stato alle riforme; la Senatrice Comaroli Silvana, Commissione Bilancio,  l’Onorevole Cinzia Fontana, il Consigliere Regione Lombardia Carlo Malvezzi, Erneso Barbaglio, Consigliere Amministrazione Provinciale di Cremona, Gianluigi Bernardi, Sindaco di Sergnano, Gloria Mencatelli, Direzione Generale ASST Crema e tante altre personalità di spicco.

Gli ultimi dati Inail sono preoccupanti

Purtroppo, stando agli ultimi dati INAIL, la situazione resta allarmante con un andamento altalenante delle denunce sia degli infortuni che delle malattie professionali sia di quelli con esito mortale. Già nei primi sette mesi dell’anno sia gli infortuni che i morti sul lavoro sono cresciuti in misura, rispettivamente, dell’1,3% e del 5,2% rispetto allo stesso periodo 2016. In particolare, tra il 1° gennaio e il 30 luglio 2017 sono stati denunciati circa 380mila infortuni, con un incremento di quasi 5mila unità rispetto all’anno scorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente