Giornale di Treviglio > Attualità > A 75 anni Alessandra è la “Donna dell’anno”
Attualità Cremasco -

A 75 anni Alessandra è la “Donna dell’anno”

Alessandra Lucini, infermiera in pensione, è stata scelta dalla Giunta come esempio femminile. La cerimonia di consegna della targa si terrà il 25 novembre

Impegno disinteressato al fianco dei più deboli. E’ con questa motivazione che il premio “Donna dell’anno 2017” è andato ad Alessandra Lucini.

Donna dell’anno

E’ Alessandra Lucini la “Donna dell’anno” di Casale Cremasco. La delibera è stata approvata dalla Giunta comunale sabato scorso con la seguente motivazione: «Per l’impegno disinteressato, costante e appassionato profuso a favore  dei cittadini più deboli della nostra comunità e per la massima disponibilità ad aiutare istituzioni e associazioni nell’organizzazione delle loro iniziative».

Al fianco dei deboli

Settantacinque anni, sposata con Luciano Arisi, due figli, si è diplomata infermiera professionale e ha lavorato  prima all’Ospedale Besta di Milano poi in un istituto per anziani. Una volta in pensione si è dedicata al volontariato e all’attività sociale. E’ impegnata nelle iniziative parrocchiali dalle più semplici (pulizia chiesa, lavoro in cucina in occasioni delle feste) ai più impegnativi (educatrice al Grest e operatrice al Centro di ascolto parrocchiale per il Gruppo caritativo).  Inoltre due giorni alla settimana si reca a Crema in bicicletta per dare da mangiare ai degenti della Casalbergo di Crema.

Un riconoscimento

Per ringraziarla del suo impegno l’Amministrazione comunale ha previsto un riconoscimento simbolico. La cerimonia della consegna della targa si terrà sabato 25 novembre alle 17 in Sala consiliare in occasione della Giornata mondiale contro la violenza alle donne. Negli anni precedenti il premio “Donna dell’anno” era stato consegnato a Elvia Ballaben Merini (2014), Marcella Maffè (2015) e Carla Avogadri (2016).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente