Giornale di Treviglio > Attualità > Una valigia piena di ricordi per salutare Offanengo FOTO
Attualità Cremasco -

Una valigia piena di ricordi per salutare Offanengo FOTO

Grande emozione per don Emanuele Barbieri : stamattina il saluto ad amici e parrocchiani che hanno affollato la chiesa

Una valigia piena di ricordi per salutare la comunità di Offanengo, tante persone che gli hanno voluto bene e a cui lui ha voluto bene. Oggi, domenica, la santa messa per dire “ciao” a don Emanuele Barbieri, curato della parrocchia di Santa Maria Purificata. Una chiesa stracolma di fedeli, amici, compagni di cammino e i suoi giovani che hanno voluto stringersi a don Manu per ringraziarlo del tempo trascorso insieme e per augurargli buon lavoro e ogni felicità nella nuova parrocchia, quella di Capralba e Farinate, dove diventerà parroco dal prossimo 29 ottobre.

Emozioni e ricordi

Gli occhi colmi di gioia ma al tempo stesso di lacrime e un pizzico di dispiacere quelli dei tantissimi offanenghesi che hanno cercato posto alla messa delle 10, in una chiesa gremita di persone di ogni età. “Quella di oggi è una messa che ricorderó per tutta la vita – ha detto don Manu aprendo l’omelia – Una messa ricca di emozioni e anche se il distacco a volte fa male, oggi è arrivato il momento di farlo”. Il curato ha quindi aperto una valigia posta ai piedi dell’altare e ha man mano estratto oggetti a lui cari: un fascio di nastri con i colori dell’arcobaleno “per tutte le emozioni vissute insieme” , una piccola cassetta in metallo “dove riporre i ricordi più preziosi”, la parola scusa “per essere stato a volte assente, altre distratto, altre di fretta”, un grosso cuore rosso “per portare tutti nella nuova avventura” e una chiave “simbolo dell’impegno con tutti i giovani della comunità” .

“Qui sono stato a casa”

“In questi giorni mi avete ringraziato moltissimo per ciò che ho fatto con voi – ha aggiunto don Manu – Ma vi assicuro che ho fatto solo ciò che ero capace di fare, siete stati voi a farmi il regalo più grande, quello di condividere con me un pezzo di questo meraviglioso cammino. Qui sono stato a casa” . Come doni dell’offertorio sono stati portati all’altare una clessidra, per il tempo trascorso a Offanengo, una scritta “smile” per sorridere sempre alla vita e il progetto dell’oratorio, luogo dove don Manu ha sempre coinvolto e accolto tutti. “È stato bello averti qui con noi – ha detto emozionato don Bruno Ginelli – Nonostante la differenza d’età abbiamo condiviso moltissimo e ti ringrazio”. Per la nuova missione nella parrocchia di Capralba la parrocchia di Offanengo ha donato a don Manu una nuova veste sacerdotale con l’immagine della Madonna del Pozzo ” così ti ricorderai e pregherai per noi” ha concluso don Ginelli

“Avanti con gioia”  

Dopo la celebrazione don Emanuele è stato accolto sul sagrato da tutti i fedeli e da una simpatica Apecar con autista: sul cassone un grosso scranno con una scritta “Avanti con gioia” , palloncini e lattine legate al seguito. Tantissimi gli applausi e i sorrisi che don Emanuele ha scambiato con i presenti, prima di fare il giro del paese a bordo del mezzo. Arrivato in oratorio per un rinfresco, ha salutato tutti gli offanenghesi che non potranno dimenticare le sue parole “Grazie Offanengo, ti ho voluto e ti voglio davvero tanto bene”.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente