Giornale di Treviglio > Politica > Hospice Treviglio finisce in Consiglio regionale
Politica Treviglio -

Hospice Treviglio finisce in Consiglio regionale

Il futuro dell'Hospice Treviglio finisce in Consiglio regionale. Un'interrogazione di Mario Barboni (Pd) chiede la contrattualizzazione della struttura.

Hospice Treviglio

Hospice Treviglio finisce in Consiglio regionale. Mario Barboni (Pd): “Contrattualizzazione necessaria, per il territorio è indispensabile”:

Hospice Treviglio finisce in Consiglio regionale

Oggi, 14 novembre, il consigliere Pd Mario Barboni ha presentato un’interrogazione a risposta immediata all’assessore al Welfare per chiedere quali atti la Giunta come intende procedere per mettere a disposizione un budget per l’hospice di Treviglio, garantendo che possa continuare a offrire alle famiglie della Bassa bergamasca un servizio necessario al territorio qual è quello di assistere con professionalità i propri cari nelle ultime fasi della vita, senza gravare le stesse dell’onere di una retta per nulla leggera, che tra l’altro copre solo in parte gli altissimi costi sostenuti dalla struttura.

Unica struttura nella Bassa

“Si tratta dell’unica struttura nella Bassa bergamasca in grado di accogliere i pazienti terminali e le loro famiglie. Sino ad oggi le spese sono state sostenute dalla struttura, oltre alla retta pagata dalle famiglie. Adesso serve che Regione Lombardia contrattualizzi i posti letto al più presto per un servizio che è indispensabile per le persone colpite da queste patologie e per le proprie famiglie – ha dichiarato Barboni – In Regione Lombardia l’incidenza oncologica è importante e in provincia di Bergamo i casi sono in percentuale ancor più elevata. Il territorio con la sua Fondazione Anni Sereni fino adesso ha contribuito in maniera determinante all’avvio e al mantenimento del servizio, ora tocca al servizio sanitario lombardo dare la risposta che i cittadini si aspettano”.

Risposta insoddisfacente

“La risposta dell’assessore Brianza non ci consente di esprimere soddisfazione – ha concluso Barboni – dal momento che la Giunta sta ancora valutando. Chiediamo con forza infatti che la contrattualizzazione, che non ci è stata garantita a causa di problemi di risorse, venga inserita già nella prossima delibera con le regole di sistema, altrimenti sul territorio resterà un bisogno necessario ed importante che non viene in alcun modo coperto. Verificheremo con la presentazione in commissione delle regole di sistema 2018 nelle prossime settimane”.

La protesta nella Bassa

Per salvare l’Hospice di Treviglio dalla chiusura nelle scorse settimane era partita anche una raccolta firme. La Fondazione Anni Sereni, infatti, non era più in grado di garantire la copertura del servizio. Qualche settimana fa, invece, le prime rassicurazioni da parte degli assessori regionali Giulio Gallera e Alessandro Sorte con l’impegno di Regione a studiare le criticità e rispondere con i contributi richiesti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente